Legnago

Il Museo Ambientale Archeologico potrebbe esser spogliato dei reperti, Lorenzetti: “Inaccettabile”

Si chiede l'intervento del Ministro per i beni e le attività culturali e per il turismo Dario Franceschini.

Legnago e bassa, 06 Ottobre 2020 ore 17:32

Si tratta di un museo importante per la città.

Grande preoccupazione

C’è molta preoccupazione e tensione a Legnago per la sorte del Museo Archeologico. Il sindaco di Legnago, Graziano Lorenzetti, ha scritto una lettera al Ministro per i beni e le attività culturali e per il turismo Dario Franceschini, chiedendo un suo intervento urgente per la salvaguardia dei reperti presenti all’interno della struttura. La lettera è stata spedita dopo che il primo cittadino di Legnago ha ricevuto una missiva da parte della direttrice del Museo Archeologico Nazionale di Verona, dottoressa Federica Gonzato, con la quale ha manifestato la volontà di ritirare i reperti archeologici custoditi all’interno del museo legnaghese. A tal proposito Lorenzetti ha spiegato:

“Non abbiamo bisogno di invasori ma di qualcuno che voglia bene al territorio. Il Ministero ha deciso di fare un museo per ogni città provinciale. Nello specifico è il Museo Città di Verona in ambito archeologico, gestito da Federica Gonzato, la quale doveva fare una supervisione nel nostro museo per capire quali pezzi portare via per metterli nel museo di Verona”.

Ingenti soldi spesi

Il primo cittadino di Legnago ha spiegato:

“Noi non siamo di questo avviso, è vero che i reperti sono di competenza del Ministero e dei beni culturali ma siamo convinti che questi reperti dove tutti noi abbiamo investito soldi ed energia, professionalità devono restare qui. Ci sono migliaia di ragazzi delle scuole e del territorio che vengono a visitare il museo. Sono stati investiti dei soldi per la custodia dei beni e anche per la ricerca. Noi abbiamo delle convenzioni con la facoltà di Archeologia. Non si può decidere di prelevare i pezzi. Visto che qui c’è un museo già pronto si poteva pensare di rendere questo di Legnago il museo di riferimento a livello provinciale”.

Richiesto il sopralluogo del Ministro Franceschini

Lorenzetti ha concluso:

“Noi non possiamo essere subordinati a una scelta di un funzionario. Noi chiediamo al Ministro Franceschini che venga in visita al museo per visionare il luogo, per vedere quello che abbiamo fatto, che cosa vuol dire per il territorio questo museo. Che sia lui a dare una risposta e non un funzionario del Ministero. Visto che è una decisione politica, chiediamo che sia lui a decidere se il nostro museo va preservato”.

Top news
Turismo 2020
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità