Menu
Cerca

Il sistema Mercurio a bordo di tre volanti della Polizia di Verona

Operazione finanziata da Confcommercio: permetterà si verificare irregolarità in tempo reale.

Verona Città, 28 Marzo 2019 ore 13:23

Il sistema Mercurio a bordo di tre volanti della Polizia di Verona. Operazione finanziata da Confcommercio: permetterà si verificare irregolarità in tempo reale.

Il sistema Mercurio a bordo di tre volanti della Polizia di Verona

E’ stato presentata questa mattina, giovedì 28 marzo, in piazza dei Signori a Verona, l’operazione di Confcommercio Verona che ha permesso di cablare tre volanti della Polizia di Stato di Verona e acquistare la tecnologia necessaria per rendere operativo il sistema “Mercurio”. Per l’operazione l’associazione di categoria ha investito 16mila euro. Alla presentazione hanno preso parte Bruno De Santis, dirigente delle Volanti della Questura di Verona, il primo dirigente della Polizia di Stato Giuseppe Maggese, vicario del Questore di Verona, e il presidente di Confcommercio di Verona Paolo Arena.

Cos’è Mercurio?

Si tratta di una piattaforma tecnologica della Polizia di Stato per il controllo del territorio che ha iniziato la sua sperimentazione circa 4 anni fa. Fissato sulla plancia della volante, costituito da un tablet (che può anche essere rimosso e utilizzato all’esterno), con schermo multi-touch da 10 pollici, e da una telecamera esterna, dotata di zoom ottico 36x, viene utilizzato per la video sorveglianza in mobilità e per il servizio di lettura automatica delle targhe (ANPR).

7 foto Sfoglia la gallery

Ha anche la geolocalizzazione

Il Sistema Mercurio consente una geolocalizzazione costante tramite l’invio delle coordinate cartografiche alla Centrale Operativa, che sarà dunque sempre informata in tempo reale sulla posizione delle proprie unità e potrà intervenire in maniere più rapida ed efficace in situazioni di emergenza. L’avanzatissimo sistema consente di compiere direttamente accertamenti sulle persone fermate in strada, di leggere automaticamente le targhe, riconoscendone al momento i numeri e le lettere con comparazione con quelli presenti nell’archivio delle auto rubate; se il riscontro è positivo allora gli agenti possono intervenire all’istante.

C’è anche la app per gli agenti

Ogni agente della Polizia di Stato di Verona può scaricare la app Mercurio e può installarla sul proprio telefono; proprio come il sistema “madre”, grazie alla app ci si può collegare in qualsiasi momento con la sala operativa, trasmettere audio e video in tempo reale e inviare la propria posizione ai colleghi.

L’intervento di Giuseppe Maggese

L’intervento di Paolo Arena

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli