Menu
Cerca
Verona

Il video dell’aggressione che ha generato una rissa in Piazza Erbe

Il 26enne è accusato di lesioni e resistenza, oltraggio e minacce a pubblico ufficiale.

Cronaca Verona Città, 02 Maggio 2021 ore 11:21

Sedie che volano, piatti e bicchieri rotti. Un vero e proprio parapiglia nel bel mezzo della movida in Piazza Erbe a Verona venerdì sera, un’aggressione si è trasformata in quella che sembrava una vera e propria rissa.

Aggressione in Piazza Erbe

Attimi concitati a Verona. Sembrava una rissa ma in realtà era un’aggressione di un soggetto verso un altro, situazione che ha generato un vero e proprio parapiglia. Venerdì sera, 30 aprile 2021, in Piazza Erbe al bar “Al Canton” un 26enne, di Pozzuoli (Napoli), per cause ancora da definire, si è scagliato contro un 25enne di Termoli (Campobasso). Diverse le persone che hanno tentato di fermare l’aggressore e da lì la situazione è degenerata.

Sul posto sono giunti immediatamente gli agenti delle Volanti della Questura di Verona che sono intervenuti in supporto alla Polizia locale che era intenta a effettuare i dovuti controlli per evitare gli assembramenti.

Arrestato il pluripregiudicato

Gli agenti della Questura hanno arrestato il 26enne che è accusato di lesioni e resistenza, oltraggio e minacce a pubblico ufficiale dato che il giovane in stato di ubriachezza molesta ha minacciato e offeso più volte gli agenti.

Per ora il 25enne si è riservato di presentare denuncia mentre le indagini degli agenti proseguono, tramite la visione dei diversi filmati che sono stati pubblicati sui social network per verificare se sono state coinvolte altre persone e se quindi vi sono altri responsabili.

Come sottolineato dalla Questura scaligera, il 26enne è quello che si può definire “un pezzo da 90” in quanto è un pluripregiudicato con precedenti di stupefacenti e inoltre aveva scontato 3 anni nel carcere di Poggioreale.

Oggi, domenica 2 maggio 2021 è stato convalidato l’arresto e l’udienza è stata rinviata a gennaio 2022.

Bar chiuso per 5 giorni

Gli agenti hanno inoltre provveduto a chiudere per 5 giorni il bar “Al Canton” in quanto nello stesso non venivano rispettate le disposizioni del Dpcm in vigore, sono inoltre state sanzionate altre attività presenti sia in centro che in periferia.

Indignazione del sindaco

Il sindaco di Verona, Federico Sboarina, dopo aver appreso della vicenda ha deciso di affidare ai social la sua indignazione:

Nessuna tolleranza per gli imbecilli che pensano a piazza Erbe come a una zona franca dove poter dar sfogo a qualsiasi istinto. Ringrazio gli agenti della Polizia di Stato, Locale e dei Carabinieri per il pronto intervento, che ha evitato il peggio, facendo l’immediata identificazione e il fermo dei responsabili. Lunedì incontrerò i titolari dei bar della piazza per condividere una strategia, insieme dobbiamo garantire a tutte le persone per bene di godere in tranquillità e sicurezza del salotto della nostra città”.