Verona

Immigrati protestano per estendere regolarizzazione ai comparti produttivi, Vedovi: “Provocazione inaccettabile”

Vedovi: "Ci sono 500mila famiglie italiane che non hanno ancora ricevuto alcuna forma di sostegno economico".

Immigrati protestano per estendere regolarizzazione ai comparti produttivi, Vedovi: “Provocazione inaccettabile”
Verona Città, 15 Giugno 2020 ore 20:12

La protesta di un gruppo di immigrati extracomunitari.

La parità di diritti

Un gruppo di immigrati extracomunitari ha deciso di protestare a Verona, facendo leva su quella che hanno definito parità di diritti nei riguardi dei lavoratori italiani. Il gruppo richiede l’estensione della sanatoria dei clandestini, inizialmente prevista per il solo comparto agricolo, a tutti i settori.

Vedovi: si tratta di una provocazione

A commentare la vicenda è Gianmaria Vedovi, responsabile nazionale di ConfAil che ha affermato:

“Si tratta di richieste paradossali, soprattutto in un momento del genere, in cui ci sono 500 mila famiglie italiane che non hanno ancora ricevuto alcuna forma di sostegno economico, nè tantomeno hanno visto alcunché della presunta “potenza di fuoco” sbandierata dal governo. Quindi fare questo sit-in per chiedere l’estensione della sanatoria a tutti i settori produttivi è una provocazione bell’e buona. Ciò premesso, ci limitiamo a chiedere a tutte le forze politiche ed ai rappresentanti delle istituzioni, locali e nazionali, di non considerare affatto una simile proposta ed, al contrario, attivarsi per far sì che tutti i cittadini italiani abbiano quello cui hanno diritto”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità