Cronaca
Un episodio vergognoso...

Insulti sessisti all'arbitro donna: maxi squalifica per il presidente del club veronese

Avrebbe pronunciato una frase orrenda, che definire offensiva è pure poco... E' successo al termine di un match tra Gargagnago e Burecorrubbio...

Insulti sessisti all'arbitro donna: maxi squalifica per il presidente del club veronese
Cronaca Verona Città, 16 Dicembre 2022 ore 11:54

Prima le avrebbe detto di andare a casa in quanto donna. Poi al termine della partita le ha impedito per diversi minuti di entrare nello spogliatoio per cambiarsi.

Insulti sessisti all'arbitro donna: maxi squalifica per il presidente del club veronese

I fatti sono questi. Il presidente di una squadra, il Gargagnago, è stato squalificato dal giudice sportivo provinciale, per quattro mesi. Insomma sarà "bloccato" fino al prossimo aprile. Il motivo? E' presto detto: nella nota si legge che l'uomo avrebbe atteso con fare, pare, minaccioso, l'arbitro al termine della partita e poi l'avrebbe pure insultata. Con frasi che sembra fossero discriminatorie.

Le avrebbe intimato di tornare a casa in quanto donna, e poi le avrebbe impedito di accedere allo spogliatoio. Accuse pesantissime quelle del giudice sportivo, gesti davvero vergognosi, e la situazione si sarebbe sbloccata solo grazie all'intervento del capitano e dell'allenatore del Gargagnago. Accuse, tuttavia, che vengono decisamente rispedite al mittente. La versione del presidente, infatti, è proprio diversa. L'uomo, spiega il Corriere, sostiene che il referto arbitrale sia completamente inventato.

E che non ci siano strumenti per difendersi da tali situazioni. Insomma due versioni, opposte, due barricate, zero testimoni. Tranne sulla questione dello spogliatoio: le chiavi le aveva il presidente ed effettivamente le ha impedito per cinque minuti di entrare. Il presiente avrebbe anche lasciato intendere che non presenterà ricorso ma che forse lascerà la guida della società.

Seguici sui nostri canali