Interventi forestali nel veronese

Bottacin, “Cantieri diffusi per salvaguardia e sicurezza del territorio”.

Interventi forestali nel veronese
Valpolicella, 01 Agosto 2018 ore 15:17

Si sono conclusi numerosi interventi forestali nel veronese di sistemazione idraulico e di manutenzione e ripristino della funzionalità idraulica curati dalle strutture regionali. “Si tratta di piccoli cantieri, per un importo complessivo di poco superiore ai 150 mila euro– spiega l’assessore regionale alla difesa del suolo Gianpaolo Bottacin – che, anche se a volte poco visibili, sono importanti per garantire la difesa idrogeologica del nostro territorio in chiave preventiva”.

Taglio e rimozione vegetazione

I lavori eseguiti hanno riguardato il taglio e la rimozione della vegetazione arborea ed arbustiva dagli alvei, la ricostituzione ecologica di boschi degradati per il miglioramento della loro funzione idrogeologica, taglio e sgombero di conifere, latifoglie e altre piante malate in boschi colpiti da patologie. Inoltre sono stati effettuati interventi di ripulitura di sentieri ed asporto della vegetazione invadente e lavori di realizzazione e manutenzione di opere idrauliche.

Località interessate

Le località interessate sono i comuni di Marano di Valpolicella, sul torrente Progno di Marano, Roverè Veronese, Bosco Chiesanuova, in località Lughezzano, con interventi puntuali su tutto l’alveo attivo, sul vaio Laute e torrente delle Taverne nell’area Lessinia occidentale. Restando in Lessinia occidentale, i cantieri regionali hanno interessato il Comune di Fumane, in località Molina, Gorgusello, Breonio, il vaio Valdossara, Frattarole, Brunesco, Pizzolana, Gasola, Sengia rossa, Brutto, Costa, Sangia Canala, Orati, Progno Breonio.

2 foto Sfoglia la gallery

Nel Comune di San Pietro in Cariano, sempre nella Lessinia occidentale, si è provveduto alle sistemazioni idraulico forestali con realizzazione e manutenzione di opere idrauliche e ripristino della funzionalità degli alvei. Nel Comune di Grezzana, località Bellori, è stato ripristinato l’intero alveo attivo sul vaio dell’Anguilla. Sono inoltre stati completati altri interventi nel comune di Velo, località Taioli, con interventi su tutto l’alveo attivo sul vaio dell’Oro.

Interventi selviculturali

Gli interventi selvicolturali di difesa fitosanitaria, tramite taglio di latifoglie malate ed esbosco, hanno interessato i Comuni di Sona e Badia Calavena. Interventi della stessa tipologia, per migliorare l’efficienza dei boschi, si sono inoltre conclusi nei territori comunali di Grezzana, Sant’Ambrogio Valpolicella e Illasi. Nei territori di Negrar e Illasi si è intervenuto nei boschi colpiti da patologie per migliorarne la stabilità. Infine, nel Comune di Sant’Anna di Alfaedo, sul Monte Tesoro, è stato completato un intervento di miglioramento della funzione idrogeologica dei boschi con ripulitura dei sentieri dalla vegetazione e asporto della vegetazione invadente. “Ovviamente non ci fermiamo qui - conclude l’assessore Bottacin- Sono in corso altri interventi, sempre con l’obiettivo di garantire la sicurezza del territorio”.