Cronaca
Verona

Investita sul marciapiede da un 26enne ubriaco: la vita di Madiha spezzata a 29 anni

Violentissimo l’impatto che ha fatto sbalzare la giovane a metri di distanza.

Investita sul marciapiede da un 26enne ubriaco: la vita di Madiha spezzata a 29 anni
Cronaca Verona Città, 23 Maggio 2022 ore 09:41

Madiha Rahmad è morta a soli 29 anni dopo esser stata investita da un’auto a Verona.

Investita sul marciapiede da un 26enne ubriaco

Una vita spezzata a 29 anni quella di Madiha Rahmad, giovane di origine marocchina che all’alba di domenica 22 maggio 2022 è stata investita in Via Bassetti a Porta Vescovo. Erano da poco passate le 5.30 quando un’auto pirata ha investito la ragazza che stava passeggiando sul marciapiede assieme a un amico.

Violentissimo l’impatto che ha fatto sbalzare la giovane a metri di distanza. Alla guida della Volkswagen Polo c’era un 26enne veronese che, dopo il violento impatto, è fuggito senza fermarsi per prestare soccorso.

Inutili i soccorsi

Sul posto sono giunti i soccorritori del Suem 118 che hanno tentato di rianimare la 29enne che purtroppo è deceduta sul posto. A poca distanza dal luogo dell’incidente, la Polizia Locale è riuscita a bloccare la Volkswagen Polo che era impossibilitata a proseguire dato che aveva due ruote a terra.

Sono stati disposti gli esami tossicologici sul 26enne ed è emerso che aveva un tasso di alcol nel sangue molto elevato, si parla di almeno tre volte superiore ai limiti di legge.

Madiha Rahmad abitava da qualche anno a Verona dove lavorava in una pizzeria e inviava del denaro alla famiglia in Marocco. Ora gli agenti della Polizia Locale si sono messi in contatto con il Consolato marocchino per riuscire ad avvisare i parenti.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter