Isola della Scala, confermato il sequestro dei cani

I 15 animali erano detenuti all'addiaccio

Isola della Scala, confermato il sequestro dei cani
Cronaca 16 Gennaio 2018 ore 18:45

I 15 animali erano detenuti all’addiaccio

Il Gip di Verona Livia Magri ha convalidato il sequestro dei quindici cani maltrattati in comune di Isola della Scala, animali di cui si era occupata anche Striscia la Notizia nelle scorse settimane.

Gli sfortunati cagnolini, fattrici e riproduttori di razze bassotto e pinscher, tra i quali cinque cuccioli, erano stati sequestrati lo scorso mese di dicembre dai militari del Nucleo Cites Carabinieri Forestale di Verona perché rinvenuti in precarie condizioni di salute, detenuti al gelo, in recinti fatiscenti contaminati da escrementi, privi di cure e sostentamento.

Purtroppo un esemplare è deceduto il giorno successivo al sequestro, mentre gli altri, affidati alle cure del Rifugio Leudica di Merlara (PD), si stanno riprendendo e potranno a breve essere avviati all’affidamento a privati.

A causa delle pessime condizioni di salute riscontrate dai veterinari, gli indagati F.G. e P.D., allevatori e commercianti di animali della zona, rischiano non solo la contestazione della contravvenzione della detenzione in condizioni incompatibili con la natura degli animali ex art. 727 co. 2 Codice Penale, ma anche del delitto di maltrattamento di animali ex art. 544 ter Codice Penale, nell’ipotesi aggravata, per la morte di uno degli esemplari.

Per quanto riguarda i numerosi uccelli esotici presenti, tutelati dalla Convenzione di Washington sul commercio internazionale delle specie animali e vegetali minacciate di estinzione (CITES), i successivi accertamenti documentali hanno evidenziato l‘illecita detenzione e/o cessione a terzi di dieci esemplari, in violazione all‘art. 2 co. 1 lett. f) della  Legge 150/1992.

Per tutti gli ulteriori animali, da compagnia e da cortile, ancora nella dispobilità degli indagati, sono in corso le operazioni di messa in sicurezza, sotto la vigilanza del Servizio Veterinario competente. Anche per questi ultimi esemplari, è stato contestato il reato di detenzione di animali in condizioni incompatibili con la loro natura.    

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità