Cronaca
In Belgio

La forte corrente lo sbalza nel fiume: operaio 52enne rimane legato alla corda e muore annegato

L'uomo non è riuscito a riemergere dal fiume a causa della corte molto forte.

La forte corrente lo sbalza nel fiume: operaio 52enne rimane legato alla corda e muore annegato
Cronaca Verona Città, 26 Ottobre 2021 ore 13:11

Un operaio di 52 anni ha perso la vita mentre stava lavorando su una banchina del fiume Schelda in Belgio.

La forte corrente lo sbalza nel fiume

Dramma all’alba di lunedì 18 ottobre 2021 sulla banchina del fiume Schelda a Burcht alle porte di Anversa, in Belgio. Dimitri Martinato, 52 anni veronese, stava effettuando l’ormeggio di una nave di un’azienda produttrice di pellet di argilla quando, mentre effettuava le dovute verifiche, a causa della forte corrente è stato sbalzato nel fiume.

L’uomo nel mentre era rimasto incastrato con il piede in una corda e non è riuscito a riemergere dal fiume a causa della corte molto forte.

Indagini in corso

Il corpo del 52enne è stato recuperato dai subacquei. Sono in corso le indagini da parte delle Forze dell’ordine per riuscire a ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente mortale sul lavoro Dimitri Martinato abitava da anni in Belgio ma è originario di Verona. I parenti ora sono in attesa del rientro della salma in Italia per pote celebrare il funerale.