La Gardesana tra le strade più pericolose d'Italia per bici e moto

Lo ha stabilito una classifica stilata dall'Aci.

La Gardesana tra le strade più pericolose d'Italia per bici e moto
Garda, 06 Novembre 2018 ore 17:25

In Italia, ogni anno, si contano un numero davvero considerevole di incidenti, alcuni dei quali, purtroppo, dalle tragiche conseguenze. L'Aci, automobile club d'Italia, ha stilato una classifica delle strade più pericolose del nostro Paese e in questa classifica, purtroppo, rientrano anche strade della provincia di Verona.

Lo studio dell'Aci

Nello studio dell'Aci, “Localizzazione degli incidenti stradali 2017”, che ha preso in considerazione i 36.560 incidenti, di cui 1.228 mortali, avvenuti l'anno scorso, si evince che 7 incidenti su 10 avvengono sulle strade urbane, 3 su quelle extraurbane. Sono in aumento gli incidenti in autostrada (+0,4%), diminuiscono sulle altre tipologie di strada (-0,7% extraurbane, -0,5% urbane), sulle strade extraurbane principali aumentano i morti (+7,4%) e calano i feriti (-1,6%).

Decessi aumentati rispetto l'anno scorso

Prendendo come riferimento l’anno 2010, gli incidenti sono diminuiti del 22%, i morti del 17,8%. Rispetto al 2016, invece, gli incidenti sono calati dell’1% e i decessi cresciuti del 7,4% (94 in più). Le autostrade urbane risultano quelle con la maggiore densità di incidenti a causa degli elevati flussi di traffico e della pluralità di mezzi diversi.

Le strade più pericolose d'Italia

La Penetrazione urbana della A24 è la strada sulla quale si verificano più incidenti: 17,1/km, a fronte di una media italiana di 1,3 incidenti/km - per la rete autostradale - e di 0,6 incidenti/km - per le strade extraurbane. Seguono il Raccordo di Marghera (11,3 incidenti/km) e il Raccordo di Reggio Calabria (10,5 incidenti/km).

Tra le strade più pericolose ce n'è anche una veronese

Tra le strade più pericolose per moto e biciclette c'è anche una strada veronese. I veicoli a due ruote (biciclette comprese), sono coinvolti nel 23% degli incidenti stradali. L’indice di mortalità delle due ruote (motocicli e biciclette) è molto più elevato di quello delle quattro ruote: più di 3,8 morti ogni 100 mezzi coinvolti in incidente, rispetto all’1,4 delle auto. Al vertice delle tratte più pericolose per le due ruote, la SS 001 Aurelia, in Liguria, la SS 249 Gardesana Orientale, in provincia di Verona e la SS 145 Sorrentina, in provincia di Napoli.

La Padana Superiore

Le strade con un numero particolarmente elevato di investimenti sono: Aurelia, Adriatica, Statale ToscoRomagnola, Padana Superiore e Casilina.