Cronaca
Carabinieri

Latitante da 4 anni rintracciato a Villafranca: era destinatario di due provvedimenti di cattura

Dallo svolgimento dei fatti è possibile sostenere che il catturando abbia trovato rifugio per tutto questo tempo all’estero.

Latitante da 4 anni rintracciato a Villafranca: era destinatario di due provvedimenti di cattura
Cronaca Villafranca, 16 Dicembre 2021 ore 16:11

Nel pomeriggio di ieri, mercoledì 15 dicembre 2021 i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Villafranca di Verona hanno tratto in arresto M.P. cittadino di nazionalità rumena, classe ‘66, senza fissa dimora, disoccupato, gravato da varie condanne penali per delitti contro il patrimonio.

Latitante da 4 anni rintracciato a Villafranca

La cattura è pervenuta nel corso del servizio perlustrativo svolto dai militari insospettiti dalla circolazione di una Ford Focus di colore nera con targa di nazionalità straniera.
Il veicolo intercettato in via Valeggio è stato bloccato. Nel corso del controllo di polizia, il M.P. quale passeggero accompagnato da cittadino connazionale, risultava essere destinatario di due provvedimenti di cattura da eseguirsi dopo un periodo di latitanza di almeno quattro anni.

Si era reso irreperibile

Infatti, sin da marzo 2017, il Tribunale di Parma aveva spiccato un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per una serie di furti ai danni di supermercati avvenuti nello stesso periodo in alcune località di quella provincia. Il provvedimento era rimasto non eseguito a causa dell’insorta irreperibilità del prevenuto. Nel corso della latitanza, nel 2020, anche la Procura della Repubblica di La Spezia spiccava un secondo ordine di carcerazione in relazione all’unificazione di un cumulo di pene conseguenti a sentenze di condanna dei Tribunali di La Spezia, Pisa e Pistoia, per delitti di analoga fattispecie avvenuti nel 2016 in quelle province.

Dallo svolgimento dei fatti è possibile sostenere che il catturando abbia trovato rifugio per tutto questo tempo all’estero.
L’arrestato una volta espletate le formalità di rito, è stato tradotto presso il carcere di Montorio Veronese affinché sia espiata la pena di anni 2, mesi 5 di reclusione e la multa di 620 euro.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter