Libertà e legalità: la tesina di Marinella Spellini sarà pubblicata

Il sindaco di Villafranca e l'assessore Tiberio hanno voluto incontrare la studentessa.

Libertà e legalità: la tesina di Marinella Spellini sarà pubblicata
Villafranca, 29 Agosto 2018 ore 13:44

Questa mattina il Sindaco Roberto Dall' Oca e l'Assessore Anna Lisa Tiberio hanno voluto incontrare la studentessa Marinella Spellini che ha presentato in sede di esame una tesina dal titolo "Libertà e legalità", seguita dalla professoressa Fiorenza Gallina.

"Libertà e legalità": la tesina che sarà pubblicata

Tutto parte da una frase di Pietro Calamandrei che enuncia che dove non vi è libertà non può esservi legalità. E cerca di far emergere con un'approfondita analisi come la legalità rappresenti un bisogno politico, sociale e civile. Rilanciare la conoscenza della legge come motore propulsivo e costruttivo, l'importanza di creare una cultura della legalità alla base della vera democrazia. Parole come rispetto, responsabilità, etica, consapevolezza dell'agire umano vengono proposte e incanalate con agganci interdisciplinari alla storia e a nomi che per Marinella sono diventati modelli da perseguire: Falcone e Borsellino sopra tutti.

Una tesina che verrà pubblicata e distribuita a tutti gli Uffici scolastici provinciali del Miur perché possa diventare patrimonio e traccia di una dei tanti percorsi che le scuole mettono in atto sui temi della cittadinanza attiva e responsabile.

L'assessore Tiberio: "Impegno a favori progetti nelle scuole"

L'Assessore del Comune di Villafranca di Verona Anna Lisa Tiberio, con delega a Pubblica istruzione e Legalità, ha ribadito l'impegno in quest'anno scolastico nel favorire la promozione di progetti educativi e formativi nelle Scuole del territorio di sua competenza sui temi della cittadinanza responsabile e della legalità nei vari contesti di vita con particolare incisività sulle emergenze educative. A tal proposito precisa che verranno proposti progetti utilizzando tutti i linguaggi, anche cinematografico, a sostegno dei percorsi curricolari nel rispetto dell'autonomia progettuale delle scuole dove al centro ci sarà sempre la persona con i suoi bisogni e il suo mondo relazionale. Vi sarà un impegno a favorire la cultura della legalità per rispondere al diffuso malessere dei giovani che si esprime nella difficoltà di apprendimento, nello scarso rendimento scolastico, nell’inosservanza delle regole che diventa spesso micro delinquenza e bullismo. Il Comune affiancherà la scuola in questo percorso in quanto luogo di tutela dei diritti e di esercizio di cittadinanza attiva. La cultura della legalità diventerà il nesso di congiunzione tra l’istruzione e l’esperienza attraverso il coinvolgimento attivo degli studenti nella vita sociale, con l’obiettivo di sviluppare la loro capacità di assumere impegni, di autoregolarsi e di amministrarsi per spronarli ad un costante impegno sociale. Per perseguire costantemente questo obiettivo sarà, pertanto, prioritario potenziare la conoscenza dei valori costituzionali attraverso interventi educativi centrati sui temi della cittadinanza democratica ed attiva e favorendo la partecipazione alle commemorazioni civili ed istituzionali.

Libertà e legalità: la tesina di Marinella Spellini sarà pubblicata
L'assessore alla Pubblica istruzione e alla Legalità del comune di Villafranca Annalisa Tiberio

Gli obiettivi futuri

Obiettivi da perseguire saranno:

  • Valorizzare le attività prodotte sulla tematica della legalità attraverso incontri di informazione-formazione, coordinamento, convegni, workshop e assemblee studentesche con la partecipazione attiva degli studenti rappresentanti e del tutor della consulta, dei docenti referenti alla partecipazione studentesca di ogni istituzione scolastica, con testimoni d’eccezione come i rappresentanti della Prefettura, i rappresentanti delle Forze dell’Ordine (Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizia di Stato, Polizia Municipale e Provinciale), delle Forze Armate , in particolare Esercito Aeronautica militare, Vigili del Fuoco, Dipartimento delle Dipendenze ULSS e degli Enti Locali e le Associazioni presenti sul territori e in particolare di volontariato.
  • Favorire la cooperazione, il dialogo e lo scambio di buone pratiche tra le diverse scuole.
  • Mettere a disposizione delle singole Istituzioni Scolastiche le competenze di esperti delle varie istituzioni per consulenza e progettazione di azioni educative.
  • Avvicinare i giovani alle Istituzioni.
  • Promuovere concorsi grafico, pittorici, letterari e multimediali.
  • Realizzare un archivio di progettualità significative per favorire la trasferibilità delle buone pratiche e la variazione di nuovi modelli di iniziative di qualità.
  • Attivare e consolidare percorsi di comunicazione interistituzionale al fine di creare reti progettuali di promozione, sviluppo, monitoraggio e valutazione.
  • Attenzione verrà prestata alle istanze sociali e alle innovazioni, costruendo una Rete di sistema per favorire una cittadinanza partecipata perché ogni cittadino trovi nel proprio Comune risposte e servizi diqualità.