Lavori

Linea Verona-Fortezza: pubblicato il bando per 22,5 chilometri di nuovo tracciato

Il valore delle opere, comprensivo della progettazione esecutiva, è di oltre 1,15 miliardi di euro, mentre l’investimento complessivo è pari a circa 1,52 miliardi di euro.

Linea Verona-Fortezza: pubblicato il bando per 22,5 chilometri di nuovo tracciato
Verona Città, 20 Agosto 2020 ore 10:18

Un passo avanti per la realizzazione della linea Verona – Fortezza.

Due gallerie a doppia canna

Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane) ha pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea (GUUE) il bando di gara per la progettazione esecutiva e la realizzazione del tratto di linea Fortezza – Ponte Gardena. Si tratta di circa 22,5 chilometri di nuova linea ferroviaria. Il tracciato si sviluppa in due gallerie a doppia canna, Scaleres e Gardena, della lunghezza rispettivamente di 15,4 e 6,3 chilometri, collegate da un ponte sul fiume Isarco.

Investimento da 1,15 miliardi di euro

Il valore delle opere, comprensivo della progettazione esecutiva, è di oltre 1,15 miliardi di euro, mentre l’investimento complessivo è pari a circa 1,52 miliardi di euro, finanziato dal Contratto di Programma tra RFI e Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. La nuova linea Fortezza – Ponte Gardena rappresenta la naturale prosecuzione della Galleria di base del Brennero, ai fini del complessivo potenziamento dell’asse Verona – Monaco all’interno del Corridoio ferroviario europeo TEN-T Scandinavia-Mediterraneo. L’attivazione della tratta sarà contestuale all’apertura del tunnel di base del Brennero.

Progetto implementato

Il progetto, approvato dal CIPE nel 2017, è stato successivamente implementato grazie al coinvolgimento del territorio, portando alla sottoscrizione di protocolli d’intesa per la cantierizzazione degli interventi con la Provincia Autonoma di Bolzano e con ciascuno degli otto comuni interessati dall’opera (Fortezza, Velturno, Bressanone, Varna, Chiusa, Laion, Ponte Gardena, Funes). Già operativa l’intesa con il Consorzio Osservatorio Ambientale che ha esteso la propria competenza anche alla prima tratta di accesso.

Rete Ferroviaria Italiana, ad ottobre 2019, ha inoltre firmato un Protocollo di legalità con il Commissariato del Governo per la Provincia di Bolzano allo scopo di prevenire e contrastare le infiltrazioni della criminalità organizzata e vigilare sul pieno rispetto della legalità nei contratti pubblici, sviluppando, in aggiunta agli standard richiesti dalla normativa, ulteriori forme di controllo, scambio di informazioni e procedure che ne garantiscano la trasparenza.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità