L'intervista a De Beni da parte degli alunni

Una mattinata diversa quella di giovedì 17 gennaio. In Comune, davanti al sindaco Ivan De Beni, sono arrivati i ragazzo della scuola elementare del paese, pieni di curiosità.

L'intervista a De Beni da parte degli alunni
Garda, 18 Gennaio 2019 ore 11:49

L'intervista a De Beni da parte degli alunni. Una mattinata diversa quella di giovedì 17 gennaio. In Comune, davanti al sindaco Ivan De Beni, sono arrivati i ragazzo della scuola elementare del paese, pieni di curiosità.

Il percorso all'educazione civica

L’allegria e l'energia degli alunni delle tre classi della V elementare di Bardolino ha ravvivato un giovedì mattina ordinario al Palazzo Gelmetti, sede del Municipio. Insegnanti e bambini, nell’ambito di un percorso scolastico dedicato all’educazione civica, sono stati accolti dal sindaco Ivan De Beni e dal vice Marta Ferrari.

Visite negli uffici

Dopo la visita ai vari uffici è partita dai "cronisti" in erba una serie di ficcanti e interessanti domande rivolte a primo cittadino che con diligenza non si è sottratto ad alcuna curiosità formulata dagli studenti.

Le domande

Al centro dell’attenzione degli scolari i progetti futuri del sindaco che ha ricordato: “Purtroppo a maggio “scado” e con mio grande dispiacere non posso più candidarmi”.

Oltre a fare il sindaco ha un altro lavoro?

“Sono un albergatore. La politica non è e non deve essere un lavoro”.

Qual è il punto del paese che ama di più?

“La passeggiata tra Bardolino e Garda: da una parte c’è il lago dall’altra la collina”

I suoi assessori le hanno dato una mano?

"Si certo ma come in tutte le squadre c’è chi ha lavorato di più e chi meno”.

Il dono

Al termine gli alunni hanno regalato al Comune un cartellone con disegni e pensierini su Bardolino.