Menu
Cerca
Verona

Lite tra genitori separati sulla scelta della scuola ma il giudice fa scegliere al figlio 11enne

Il diverbio sulla scelta della scuola tra pubblica o privata.

Lite tra genitori separati sulla scelta della scuola ma il giudice fa scegliere al figlio 11enne
Cronaca Verona Città, 19 Maggio 2021 ore 16:34

Il padre preferiva una scuola privata mentre la madre optava per una scuola pubblica, la lite tra i genitori è stata fermata dal giudice che ha fatto scegliere al figlio 11enne.

Lite tra genitori separati sulla scelta della scuola

Quando due genitori si separano purtroppo durante il percorso di crescita del figlio possono nascere delle tensioni. Ed è proprio quello che è successo in provincia di Verona dove i genitori di un ragazzo di 11 anni hanno litigato più volte dato che non riuscivano a trovare un punto di incontro che li mettesse d’accordo. Al centro della lite c’era l’istruzione del figlio e quindi della scelta della scuola da fargli frequentare.

Il papà preferiva iscrivere il figlio in un istituto privato, pensando di poter offrire all’11enne una formazione più elevata, la mamma invece preferiva iscrivere il figlio alla scuola pubblica tenendo in considerazione che le sorelle maggiori dell’11enne avevano già frequentato la stessa scuola che era vicina all’abitazione oltre alla possibilità di far accrescere le passioni del figlio potendo seguire le lezioni di musica e orchestra.

I giudici hanno fatto scegliere al ragazzo

I giudici della Prima sezione Civile di Verona, non riuscendo a trovare concretamente una soluzione hanno deciso di chiedere direttamente al ragazzo, senza la presenza dei genitori, di poter palesare la sua preferenza.

L’11enne ha dimostrato di avere le idee chiare e ha spiegato che lui preferirebbe andare alla scuola pubblica per riuscire a restare in contatto con i compagni delle elementari oltre alla possibilità di recarsi a scuola da solo a piedi.
Tenendo quindi in considerazione della spiegazione del ragazzo, il Tribunale di Verona ha deciso di assecondare la scelta della scuola pubblica dato che l’11enne è stato in grado di dimostrare la sua maturità.