Madonna del Popolo, parla il Consiglio Pastorale

Dopo tutte le polemiche sentite e uscite, il Consiglio Pastorale esce allo scoperto e tramite un comunicato stampa fa sapere come la pensa

Madonna del Popolo, parla il Consiglio Pastorale
Cronaca 20 Agosto 2017 ore 14:00

Dopo tutte le polemiche sentite e uscite, il Consiglio Pastorale esce allo scoperto e tramite un comunicato stampa fa sapere come la pensa

Dopo tutte le polemiche sentite e uscite, il Consiglio Pastorale esce allo scoperto e tramite un comunicato stampa fa sapere come la pensa.

Noi Laici del Consiglio Pastorale, viste le difficoltà della Comunità in seguito ai recenti annunci, abbiamo deciso di scrivere il seguente messaggio che abbiamo poi condiviso con Don Giampietro in qualità di Vicario Foraneo.

A partire da settembre la nostra Comunità entrerà a far parte dell'Unità Pastorale di Villafranca, il cambiamento non sarà puramente formale ma sostanziale. Come parrocchia infatti saremo chiamati a cambiare il nostro modo di pensare e ad abbandonare ogni forma di campanilismo a favore di una sempre più stretta collaborazione con le comunità di Quaderni, Rosegaferro e del Duomo.

Il primo passo è comprendere che non ci sarà più il "nostro" Parroco, ma i “nostri” Parroci, infatti, tutti e 4 saranno co–Parroci di tutte e 4 le Comunità; questo comporterà che anche se Don Giampietro e Don Daniele risiederanno in Duomo, Don Gianluca a Rosegaferro e Don Claudio a Madonna del Popolo, dovranno essere tutti considerati parte integrante delle nostre Comunità. Il cambiamento non deve essere visto come un ostacolo ma come un'opportunità di crescita del senso ecclesiale della nostra Comunità. In questi pochi mesi abbiamo avuto modo di apprezzare e affezionarci a Don Andrea, senza tener conto del bene che vogliamo a Don Daniele. A loro va il nostro infinito grazie, che troveremo modo di esprimere anche ufficialmente.

Tuttavia, come ha scritto Papa Benedetto XVI: "La Chiesa di Cristo non è un partito, non è un'associazione, non è un club: la sua struttura profonda e ineliminabile non è democratica ma sacramentale, dunque gerarchica; perché la gerarchia basata sulla successione apostolica è condizione indispensabile per raggiungere la forza, la realtà del sacramento. L'autorità, qui, non si basa su votazioni a maggioranza; si basa sull'autorità del Cristo stesso, che ha voluto parteciparla a uomini che fossero suoi rappresentanti sino al suo ritorno definitivo." Come cristiani siamo chiamati alla corresponsabilità, illuminati dalla consapevolezza che è lo Spirito Santo che guida le azioni della Chiesa e dei suoi rappresentanti.

Vi assicuriamo che come Consiglio Pastorale abbiamo sempre lavorato e sempre lavoreremo per il bene di questa nostra Comunità, sempre pronti a collaborare con i Sacerdoti che il Vescovo vorrà mandare tra di noi. Vi chiediamo di accompagnarci e di sostenerci con la vostra fiducia e di continuare a pregare per il bene della nostra Comunità. I Parroci che verranno ci invitano a salutare l'intera Comunità ed assicurano fin d'ora la loro preghiera. Noi consiglieri siamo comunque tutti sempre a completa disposizione per qualsiasi chiarimento. Grazie a tutti.

Questa invece la Nomina dei Parroci.

Nell’orizzonte della creazione delle Unità Pastorali, come è stato indicato dal Vescovo di Verona nel giugno scorso, anche le nostre parrocchie sono avviate verso la formazione di questa nuova realtà pastorale. Per questo il vescovo nomina: don Giampietro Fasani, don Claudio Sacchiero , don Daniele Cottini e don Gianluca Bacco parroci – secondo i canoni 517 e 526 del codice di Diritto Canonico – di Villafranca Duomo, Madonna del Popolo, Quaderni e Rosegaferro.

I parroci incaricati del servizio pastorale delle 4 parrocchie andranno a definire gli ambiti liturgici – catechistici – formativi – caritativi che accompagneranno nelle diverse parrocchie. Le parrocchie manterranno le singolarità e le dimensioni più specifiche, andando però a condividere un progetto pastorale e una maggiore collaborazione nel desiderio di sostenere il cammino di evangelizzazione e di crescita delle comunità. Assieme ai Consigli Pastorali delle parrocchie si delineeranno in modo più definito i modi concreti di presenza e di animazione nelle parrocchie stesse. Affidiamo il cammino al Signore sotto lo sguardo materno della Vergine Maria, perché insieme pastori e gregge si cresca nella comunione e nella disponibilità per l’annuncio del Vangelo di Cristo e l’edificazione della sua Chiesa.

Solo per Madonna del Popolo Don Andrea Girardi che da gennaio è stato presente e ha servito questa comunità, è nominato responsabile della pastorale giovanile del Vicariato del Lago Veronese e risiederà a Sandrà.