Maratona fotografica a coppie a Verona

Una sorta di caccia al tesoro a suon di scatti con uno scopo solidale.

Maratona fotografica a coppie a Verona
Verona Città, 20 Giugno 2019 ore 19:07

Una sorta di caccia al tesoro a suon di scatti fotografici. Da ‘giocare’ in coppia, ma aperta a tutti, perché chi si presenterà da solo verrà abbinato ad un’altra persona. Lo scopo è solidale, parte del ricavato infatti verrà devoluto alla Casa della Giovane.

Maratona fotografica di Verona

Torna per il quinto anno consecutivo la ‘Maratona fotografica di Verona’. Sabato 22 giugno, alle ore 15, prenderà il via una vera e propria competizione. Il luogo di ritrovo per tutti è in Corso Milano, davanti alla scuola Verona fotografia, organizzatrice dell’evento. Tre le prove da superare con cellulare o macchina fotografica a portata di mano, una in piazza dei Signori, la seconda in via Carducci e l’ultima sulla strada del ritorno. Consentiti solo spostamenti con mezzi senza motore, quindi a piedi, in bici, su roller o monopattini.

La festa

Tra una prova e l’altra sono previste pause per la consegna delle immagini scattate. Alle ore 20.30, nella sede della scuola, la festa proseguirà con aperitivo, premiazioni e dj set, oltre a musica e buffet. La serata è aperta a tutti. L’iscrizione, da effettuarsi prima della partenza, ha un costo di 10 euro, che verranno interamente devoluti in beneficienza per l’accoglienza e il supporto alle donne vittime di violenza, così come parte del ricavato della serata. Tutte le informazioni sono disponibili sul sito veronafotografia.it. L’iniziativa, promossa dalla commissione consiliare Politiche giovanili, ha il patrocinio del Comune.

"Un modo concreto di fare cultura"

“Iniziative come questa uniscono idee e creatività, mettendo in comunicazione tra loro persone più o meno giovani – spiega il presidente della commissione Andrea Velardi -. Ecco perché siamo soddisfatti del lavoro che stiamo portando avanti, sostenendo un modo concreto di fare cultura, a vantaggio di tutta la città”. “L’evento è organizzato in occasione della fine dell’anno formativo della nostra scuola – afferma Marco Monari, responsabile di Verona Fotografia – e coinvolgerà non solo i nostri studenti, ma anche tutti gli amanti di quest’arte, strumento di espressione che oggi più che mai unisce mondi e sguardi attraverso le condivisioni e i social”.

Seguici sui nostri canali