Marocchino ubriaco scatena violenta lite: arrestato

San Bonifacio: uno dei Carabinieri intervenuti è stato colpito con una testata

Marocchino ubriaco scatena violenta lite: arrestato
Cronaca 26 Ottobre 2017 ore 19:02

San Bonifacio: uno dei Carabinieri intervenuti è stato colpito con una testata

Nella mattinata di martedì scorso, i Carabinieri della Stazione di San Bonifacio hanno arrestato per violenza e resistenza a pubblico ufficiale il 26enne marocchino E.M., gravato da pregiudizi penali, nullafacente, regolare in Italia ma senza fissa dimora.

Palcoscenico dell’evento ancora una volta la Stazione ferroviaria di San Bonifacio dove il giovane, per futili motivi legati ad una pressante richiesta di una sigaretta, ha ingaggiato una violenta lite con un altro uomo, anch’egli verosimilmente di origine nordafricana e dileguatosi all’arrivo dei militari dell’Arma.

I Carabinieri, immediatamente intervenuti a seguito di una chiamata al 112 da parte di un cittadino presente sul posto, hanno tentato di calmare l’uomo marocchino che però, completamente ubriaco ed alterato, ha compiuto atti di autolesionismo, costringendo i militari ad azioni contenitive nei suoi confronti. Durante queste concitate fasi, lo straniero ha colpito con una testata un graduato dell’Arma prima di essere immobilizzato ed ammanettato.

Dopo aver smaltito i fumi dell’alcol nelle camere di sicurezza della Compagnia Carabinieri di San Bonifacio, nella tarda mattinata di ieri l’arrestato è comparso dinnanzi al Giudice del Tribunale Monocratico di Verona che, dopo averne convalidato l’arresto, lo ha condannato alla pena di mesi 4 di reclusione col beneficio della sospensione condizionale.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità