Cronaca

Maxi evasione fiscale, coinvolta anche una cartiera veronese

Le indagini, partite dalla Val Seriana, hanno scoperto un buco di 1,6 milioni di euro.

Maxi evasione fiscale, coinvolta anche una cartiera veronese
Cronaca Verona Città, 25 Ottobre 2019 ore 11:02

Maxi evasione fiscale, coinvolta anche una cartiera veronese.

Scoperta evasione fiscale da 1,6 milioni di euro

La Guardia di Finanza lombarda, nel corso di lunghe attività investigative, ha scoperto una maxi evasione fiscale da 1,6 milioni di euro in Val Seriana. Al termine di una verifica fiscale nei confronti di una società di Rovetta (BG), operante nel settore del commercio all’ingrosso di rottami, ha scoperto che l’azienda utilizzava fatture per operazioni inesistenti al fine di frodare le Imposte sui redditi e l’Iva.

Nei guai anche una cartiera di Verona

Nei mirino dei finanzieri sono finiti anche i 5 responsabili di alcune “cartiere”, aventi sede in provincia di Brescia, Piacenza e Verona, per l’emissione delle fatture false. Il Sostituto Procuratore della Repubblica di Bergamo Emanuele Marchisio, titolare del procedimento penale instauratosi a seguito della denuncia, in accoglimento della proposta delle fiamme gialle, ha richiesto al G.I.P. il sequestro preventivo finalizzato alla confisca, anche “per equivalente”, del profitto del reato tributario, corrispondente all’ammontare delle tasse evase.

LEGGI ANCHE:

Scoperta evasione fiscale da 1,6 milioni di euro in Val Seriana

Seguici sui nostri canali