Cronaca

Migrante di Costagrande diventa topo d'appartamento

Arrestato: si tratta di un cittadino del Gambia, 27enne

Migrante di Costagrande diventa topo d'appartamento
Cronaca Villafranca, 15 Maggio 2017 ore 17:08

Arrestato: si tratta di un cittadino del Gambia, 27enne

Ieri mattina alle 4,10, in località Avesa, via Indentro, un cittadino del Gambia, 27enne, alloggiato al centro di accoglienza per richiedenti asilo “Tenuta Costagrande”, si è reso responsabile di due furti in abitazione, uno consumato e l’altro rimasto tentato per effetto del tempestivo intervento dei poliziotti delle Volanti allertati ad intervenire.

A tale riguardo preziose, ai fini dell’arresto, si sono rivelate le segnalazioni pervenute al 113 da parte di due residenti nella via dove sono situati gli appartamenti presi di mira dal ladro. A svegliare nel sonno le predette persone sono stati i rumori causati dal ladruncolo nel forzare la porta d’ingresso di uno dei due appartamenti.

Alla vista dei poliziotti il ladro ha cercato di dileguarsi scagliando contro uno di loro una bottiglia di vino; l’agente è riuscito istintivamente a schivare il colpo mentre il ladro si dava alla fuga.

Dopo un breve ma inutile inseguimento è stato fermato ma di tutta risposta ha ingaggiato una colluttazione con i due poliziotti venendo, però, non senza difficoltà, definitivamente bloccato. Addosso, gli agenti gli hanno trovato un grosso cacciavite, lo stesso col quale aveva forzato le porte dei due appartamenti, nonché uno zainetto al cui interno sono stati trovati un tablet, un telefono cellulare ed alcuni apparecchi tecnologici asportati poco prima dall’abitazione di un residente di via Indentro a cui gli agenti sono immediatamente risaliti nel corso del sopralluogo.

L’abitazione oggetto del tentativo di furto, invece, presentava la porta d’ingresso palesemente forzata ed aperta. Con l’accusa di furto aggravato e tentato furto aggravato, nonché resistenza a pubblico ufficaiale il ladro: Masaneh Kanteh è stato arrestato. Condotto oggi dinanzi all'autorità giudiziaria, l’arresto è stato convalidato e l’udienza per direttissima rinviata al prossimo 5 luglio; fino a questa data però lo stesso rimarrà in carcere in quanto nei suoi confronti è stata disposta la custodia cautelare in carcere.

Seguici sui nostri canali