Miss Valdalpone è Giada la contradaiola

Ha 17 anni e studia al «Dal Cero» di San Bonifacio. Originaria di Contra’ Olmo di Terrossa, adora il Palio dei mussi e ama anche ballare.

Miss Valdalpone è Giada la contradaiola
Est Veronese, 29 Novembre 2018 ore 17:12

Giada Framarin è la nuova Miss Valdalpone. La bella diciassettenne originaria di Contra’ Olmo di Terrossa di Roncà ha portato a casa la fascia domenica 28 ottobre alla serata di gala della finalissima del concorso «Miss Bontà mandorlato San Marco», ideato dal talent scout Dino Antoniazzi di Arzignano, che si è svolta nel contesto della Festa del Pitto, a Vestenanova, in alta Valle.

Chi è Giada Framarin

La bella Giada è studentessa dell’istituto Dal Cero di San Bonifacio dove frequenta il quarto anno dell’indirizzo in Relazioni internazionali per il marketing e parla già tre lingue: inglese, tedesco e spagnolo. Ha due gatti, Ciufi, di 9 anni, e Pepito, di 3, ma adora i «mussi» del famoso Palio di Terrossa. «Questa volta ho vinto io qualcosa, visto che sono 19 anni che in contrada non lo vinciamo – scherza le neo Miss Valdalpone -. Sono una contradaiola e il sabato sera della festa vado ad aiutare, e con molto successo, visto che in tanti vengono apposta da me perché sono solare e mi considerano molto simpatica. I concorsi li faccio da un annetto e ho vinto altre fasce. A giugno a Montecchia ho preso il titolo di “Miss Ciliegia” e sempre con Dino, a Campodalbero, in Valchiampo, sono diventata “Miss Piccole
Dolomiti”. Vincere una fascia in sé non è così fondamentale, l’importante invece è partecipare per farsi conoscere e poter arrivare ad allargare i propri orizzonti. Infatti, mi piacerebbe affermarmi come modella o fotomodella e ancor di più vorrei diventare presentatrice e lavorare nel mondo dello spettacolo, e magari in tv».

Passioni da miss

La promettente miss ha diverse passioni. «Fin da piccola avevo quella per il ballo, ma non ho mai avuto modo di provare un corso fino a un mese fa, quando ho cominciato con la bachata e i balli latino americani che sono “sprintosi” come me e che rappresentano il mio carattere. Mi piace tenermi in forma ma non rinchiudermi nelle palestre, preferisco praticare sport in mezzo alla natura, con esercizi a corpo libero o la corsa e la camminata veloce, cose semplici e piuttosto efficaci».

I numerosi fan

Quando sale in passerella muove numerosi fan. «Ho sempre il mio gruppo di amici che viene a vedermi sfilare e a farmi il tifo tra il pubblico. E’ qualcosa che fa molto piacere sentire che si viene apprezzata, e non penso questo valga solo per me. Ancora di più devo ringraziare la mia famiglia, mio papà Mario e mia mamma Clara , ma ho anche una sorella più grande, Marilena , che ha 29 anni».

La famiglia

I genitori gestiscono un’avviata azienda nel settore dei cablaggi elettrici. «Sono molto orgogliosa di rappresentare la Val d’Alpone, che apprezzo per le dolci colline a vigneto e la gente simpatica e festaiola. Avere questo titolo mi muove a dare sempre il buon esempio».