Cronaca

Morte Natasha Chokobok a Legnago oggi è il giorno dell'autopsia

Il medico legale incarico dal pm svolgerà l'esame autoptico che dovrebbe chiarire le cause della morte della giovane mamma.

Morte Natasha Chokobok a Legnago oggi è il giorno dell'autopsia
Cronaca Legnago e bassa, 24 Aprile 2019 ore 12:47

Morte Natasha Chokobok a Legnago oggi è il giorno dell'autopsia. Il medico legale incarico dal pm svolgerà l'esame autoptico che dovrebbe chiarire le cause della morte della giovane mamma.

Morte Natasha Chokobok a Legnago oggi è il giorno dell'autopsia

Nel pomeriggio, forse, si conosceranno le cause della morte della giovane mamma di Legnago, Natasha Chokobok, la 29enne colf di nazionalità ucraina scomparsa da casa lo scorso 9 aprile e ritrovata priva di vita 10 giorni dopo. "Forse", perché non è detto che dall'esame del corpo, segnato da giorni e giorni trascorsi in acqua, emerga una verità assoluta. L'esame autoptico sarà effettuatto dalla dottoressa Elisa Vermiglio, medico specialista in Medicina Legale e dottoranda all'Università degli studi di Verona; la Vermiglio esercita la libera professione proprio a Legnago. Sarà lei, dunque, nelle prime ore del pomeriggio, a cercare di stabilire come è morta Natasha: gesto estremo o caduta accidentale nell'acqua (quasi impossibile distinguere le due dinamiche senza alcun testimone) od omicidio.

LEGGI ANCHE: Trovato il corpo senza vita di Natasha Chokobok VIDEO

Il ritrovamento del cadavere

Il corpo di Natasha era stato ritrovato venerdì 19 aprile attorno alle 12, incastrato tra alcuni detriti lungo il corso dell'Adige, nei pressi dell'ospedale Mater Salutis di Legnago. L’elicottero dei Vigili del Fuoco aveva visto dall’alto la salma, che poi è stata portata a riva, dopo che da giorni forze dell'ordine, amici e famigliari non avevano smesso un attimo di cercare la donna.