Verona

Nel 2018 assassinò l’amante, dagli arresti domiciliari è stato trasferito in carcere

L'uomo, scarcerato un anno fa nell'ambito delle misure volte a contenere la diffusione della pandemia all'interno delle strutture carcerarie, si trovava agli arresti domiciliari.

Nel 2018 assassinò l’amante, dagli arresti domiciliari è stato trasferito in carcere
Cronaca Verona Città, 02 Aprile 2021 ore 14:11

L'uomo, scarcerato un anno fa nell'ambito delle misure volte a contenere la diffusione della pandemia all'interno delle strutture carcerarie, si trovava agli arresti domiciliari.

Nel 2018 assassinò l’amante

Nel pomeriggio di ieri, giovedì 1 aprile 2021, i Carabinieri della Stazione di San Michele Extra hanno eseguito il provvedimento con cui la Corte d'Assise di Appello ha disposto la carcerazione del settantacinquenne che nel 2018 assassinò, cercando di simularne il suicidio, la sua amante.

Ora è in carcere

L'uomo, scarcerato un anno fa nell'ambito delle misure volte a contenere la diffusione della pandemia all'interno delle strutture carcerarie, si trovava agli arresti domiciliari. Venute meno le condizioni per proseguire quel tipo di detenzione, l'Autorità Giudiziaria ha disposto che l'espiazione della pena continui in carcere.