Nuova ciclabile da Villafranca a Ostiglia, dieci sindaci dicono sì

Firmato un protocollo d'intesa a Vigasio, comune capofila, per lo studio di fattibilità.

Nuova ciclabile da Villafranca a Ostiglia, dieci sindaci dicono sì
Villafranca, 15 Settembre 2018 ore 09:53

Una nuova pista ciclabile, da Villafranca al comune mantovano di Ostiglia. Questa l’idea dei dieci sindaci che si sono riuniti ieri a Vigasio per firmare un protocollo d’intesa finalizzato a realizzare uno studio di fattibilità sulla futura pista ciclabile del Tartaro.

Dieci sindaci riuniti per la nuova ciclabile

Ieri, venerdì 14 settembre, si sono ritrovati a villa Zambonina dieci sindaci dei comuni di Villafranca, Vigasio, Povegliano, Gazzo, Trevenzuolo, Isola della Scala, Nogara, Erbè, Castel d’Azzano Povegliano e Ostiglia proprio per discutere della possibilità di creare una nuova pista ciclabile, la Ciclovia del Tartaro. Non è un caso che il protocollo sia stato firmato a Vigasio, dal momento che si tratta del comune capofila del progetto.

Recuperare un ex tratto ferroviario

La ciclabile dovrebbe essere realizzata recuperando in parte il tratto ferroviario, ormai in disuso da anni, che da Dossobuono va fino a Isola della Scala e che interseca anche la pista delle Risorgive a Vigasio. Dall’altro rispolverando il vecchio progetto della pista del Tartaro. In totale quasi 50 chilometri che collegherebbero Villafranca fino al mantovano.

Tempi di realizzazione

Ancora poche notizie riguardo costi e tempi di realizzazione. Prima si deve passare dal calcolo preciso dei costi, poi dal semaforo verde di tutte e dieci le amministrazioni, infine al possibile coinvolgimento di regione, Stato ed Europa per possibili finanziamenti. Questa firma, però, rappresenta un primo concreto passo verso la nascita dell’opera.

 

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità