Verona

Nuova ordinanza Sboarina: divieto di consumare alcolici sul suolo pubblico dopo la mezzanotte

Sboarina: "Dopo i sacrifici fatti nei mesi scorsi, basta il rispetto di poche regole per continuare a godere della libertà e stare tutti in salute".

Nuova ordinanza Sboarina: divieto di consumare alcolici sul suolo pubblico dopo la mezzanotte
Verona Città, 10 Luglio 2020 ore 17:28

Il provvedimento discusso ieri durante il Comitato per l’Ordine e la Sicurezza pubblica.

La nuova ordinanza

Divieto di consumare bevande alcoliche, fuori da bar e plateatici, dopo la mezzanotte e quindi in piedi sul suolo pubblico nelle piazze o lungo le strade. È quanto prevede l’ordinanza del sindaco in vigore da oggi e in vigore fino a martedì 14 luglio 2020. Il provvedimento è stato discusso ieri, giovedì 10 luglio 2020, durante il Comitato per l’Ordine e la Sicurezza pubblica, convocato dal Prefetto, e ha l’obiettivo di supportare le Forze dell’Ordine nel far rispettare il distanziamento sociale, soprattutto durante le ore serali e notturne.

Scadrà martedì

La scadenza a martedì è allineata con il decreto ministeriale dell’11 giugno che vieta gli assembramenti di persone. Norma la cui applicazione è di competenza della Prefettura. Il sindaco Federico Sboarina ha spiegato:

“Questa ordinanza ha una duplice funzione, la prima è quella di aiutare le Forze dell’Ordine a far rispettare le norme anti assembramento e, quindi, di tutelare la salute pubblica. All’interno dei locali, infatti, gli esercenti fanno rispettare scrupolosamente i protocolli, il vero problema è semmai fuori, negli spazi pubblici oltre la competenza dei gestori. Le Forze dell’Ordine controllano costantemente il territorio ma difficilmente possono essere ovunque ed è materialmente impossibile fare azioni capillari. Nel contempo, il provvedimento crea l’occasione per far lavorare tutti gli esercizi commerciali e i molti plateatici concessi proprio per far ripartire il settore dopo la lunga inattività durante la pandemia. Per questo torno a riusare il termine ‘sparpagliamoci’. Invece di assieparci tutti nello stesso posto, sparpagliamoci nei molti locali della città e dei quartieri, seduti nei plateatici si attua il distanziamento sociale pur restando in compagnia. Dopo i sacrifici fatti nei mesi scorsi, basta il rispetto di poche regole per continuare a godere della libertà e stare tutti in salute”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità