Cronaca

Occupazione abusiva sui bastioni

Fermati un italiano e un tunisino.

Occupazione abusiva sui bastioni
Cronaca Verona Città, 08 Giugno 2018 ore 09:50

Occupazione abusiva sui bastioni. Fermati un italiano e un tunisino.

Il controllo

La polizia municipale dio Verona, nella mattinata di giovedì 7 giugno, ha effettuato un esteso controllo sul parco delle mura, con verifiche sui bastioni dei Riformati e di Santo Spirito,in circonvallazione Oriani.
Proprio su quest'ultimo, nella zona erbosa tra il bastione e via Dal Cero, gli agenti hanno individuato due persone di 45 e 50 anni, italiano il primo e tunisino il secondo, che occupavano una rientranza della cinta muraria, dove avevano realizzato una sorta di baracca con legni, teli e materiali vari.

Occupazione invisibile

Grazie alla posizione particolarmente nascosta, l'occupazione abusiva era invisibile sia da sopra il parco che dal lato via dal Cero e dai parcheggi di via Città di Nimes. I due cittadini sono stati accompagnati al comando di via Del Pontiere per accertamenti, a seguito dei quali sono emersi, a carico di uno dei due fermati, alcuni precedenti penali e l'obbligo di firma emesso dall'autorità giudiziaria. Terminati i controlli i due sono stati rimessi in libertà.

Violato il regolamento comunale

Ad entrambi è stata contestata la violazione al regolamento comunale, che vieta bivacchi ed accampamenti vari in città; il tunisino è stato anche segnalato all'autorità giudiziaria perché senza permesso di soggiorno e passaporto. Sul posto sono intervenuti tre operatori Amia per la pulizia della zona. Anche nel bastione dei Riformati, dove è presente il monumento alla Divisione Aqui, sono state rilevate tracce di occupazione irregolare, senza però alcuna persona presente.