Oltre 130 violazioni giorno, test su area pedonale Santa Anastasia

Oltre 130 violazioni giorno, test su area pedonale Santa Anastasia
Verona Città, 02 Giugno 2018 ore 07:28

Oltre 130 violazioni giorno, test su area pedonale Santa Anastasia. Zanotto: "Avviso agli automobilisti, fate attenzione dal 1° giugno scattano le sanzioni".

Telecamera attiva

Sono in media 130 al giorno le sanzioni ipoteticamente registrate dal passaggio di veicoli non autorizzati nella zona pedonale di corso Santa Anastasia, con punte anche di 200 violazioni.
Questo il dato emerso dai test effettuati nei giorni scorsi dalla Polizia municipale con l’ufficio Mobilità e Traffico, in vista di ieri, 1° giugno, data in cui è stata attivata la telecamera a fini sanzionatori posizionata all’angolo tra corso Santa Anastasia e vicolo Cappelletto. Da ieri, infatti, il varco elettronico registra tutti i passaggi non autorizzati di veicoli, comprese moto e motorini (le bici devono essere portate a mano), facendo attivare automaticamente la multa nei confronti dei trasgressori.

 

La sicurezza prima di tutto

“I test dei giorni passati – ha afferma Zanotto - hanno evidenziato, purtroppo, la tendenza dei cittadini a non rispettare il divieto di transito in una via del centro che non solo è all’interno della Ztl, ma addirittura pedonale. Il flusso di persone, tra residenti, cittadini e turisti, che ogni giorno attraversano a piedi questo tratto di corso Anastasia, è aumentato notevolmente, diventando un luogo di passeggio alla stregua di via Mazzini e via Cappello. Era doveroso intervenire per garantire la sicurezza dei pedoni e dei residenti. Nell’area pedonale non possono transitare nemmeno i motocicli e i motorini” ricorda Zanotto, che invita pertanto i residenti in possesso di due ruote a rivolgersi agli uffici della Mobilità e Traffico per dotarsi dell’autorizzazione necessaria.

 

Un dato allarmante

“Le oltre 130 sanzioni ipotetiche al giorno, registrate dalla nuova telecamera in corso Anastasia, sono un dato davvero allarmante – afferma il comandante Altamura -, soprattutto se si considera che le multe elevate per il passaggio non autorizzato in Ztl sono circa 300 al giorno. L’invito ai cittadini è quello di fare molta attenzione e rispettare i divieti presenti, perché, se prima per sanzionare i trasgressori era necessaria la presenza di un vigile, d’ora in poi nessuno potrà più farla franca, grazie all’occhio elettronico e all’immediato invio della sanzione. Sanzione che, è bene ricordarlo, potrebbe anche arrivare doppia, unendo passaggio in Ztl e nell’area pedonale”. Altamura ha ricordato inoltre la costante presenza dei vigili in centro storico per contrastare la sosta selvaggia in piazza Erbe – 50 i verbali emessi la scorsa settimana – ma anche in altre zone sensibili, come piazza Santi Apostoli, dove le multe per divieto di sosta variano da 15 a 20 ogni sera.

 

Divieto di transito

Il divieto di transito è in vigore tutti i giorni dalle 10 alle 6; oltre ai tradizionali cartelli, la presenza dell’area pedonale, sarà ricordata anche dalla specifica e ben visibile insegna luminosa. Il varco sarà invece aperto al transito dalle 6 alle 10 del mattino, per consentire le operazioni di carico/scarico dei furgoni.
L’accesso sarà ovviamente consentito ai residenti, ai proprietari di garage, ai velocipedi a mano, ai mezzi pubblici, taxi e Ncc, al bus turistico “City Sightseeing” e al trenino turistico, ai veicoli dei clienti di alberghi e B&B, ai mezzi sanitari e delle forze dell’ordine. Per i trasgressori che transiteranno nella via pedonale nei giorni e negli orari in cui è vietato, anche durante le finestre della Ztl, è prevista una sanzione minima di 81 euro.