Cronaca

Omicidio Khadija Benckeich condannato il compagno

La cittadina di nazionalità marocchina era residente da anni a Verona.

Omicidio Khadija Benckeich condannato il compagno
Cronaca Verona Città, 06 Marzo 2019 ore 10:59

Omicidio Khadija Benckeich condannato il compagno. La cittadina di nazionalità marocchina era residente da anni a Verona.

Omicidio Khadija Benckeich condannato il compagno

Agim Ajdinaj è stato condannato ieri dal Tribunale di Verona a 20 anni per l'omicidio della compagna, Khadija Benckeich. L'uomo, una volta torchiato dai Carabinieri, aveva confessato il delitto compiuto il 29 dicembre del 2017. La donna era stata strangolata e poi fatta a pezzi e trasportata in un campo a Valeggio sul Mincio. A sei anni è stato condannato invece il fratello di Agim, Vezir, per aver aiutato l'uomo a fare a pezzi il povero corpo della donna.

Il ritrovamento del cadavere

Il corpo della donna di anni 46, separata, di nazionalità marocchina e residente da anni in Verona, era stato ritrovato fatto a pezzi in località Gardoni a Valeggio sul Mincio. Pochi giorni dopo erano stati arrestati, grazie all’indagine dei Carabinieri, il convivente e il nipote di lui, e di Ruzhdija Lisand. Il nipote sin da subito era stato accusato solo di aver aiutato lo zio a trasportare il corpo della donna.