Uccisa a Colà di Lazise

Omicidio Micaela: è stata trovata una mannaia, potrebbe essere l’arma del delitto

Sono in corso gli accertamenti per verificare la presenza di sangue.

Omicidio Micaela: è stata trovata una mannaia, potrebbe essere l’arma del delitto
Villafranca, 09 Luglio 2020 ore 14:14

Proseguono le indagini.

Il corpo ritrovato ieri mattina

Si infittisce il giallo sull’omicidio di Micaela Bicego, 47enne di Bussolengo che è stata trovata morta alle 6.30 di ieri, mercoledì 8 luglio 2020, all’interno del Parcheggio delle Terme di Colà a Lazise. Nel pomeriggio di ieri, i Carabinieri hanno sentito il marito come persona informata sui fatti ma per ora non sono emersi elementi rilevanti. Da quanto si apprende, il figlio di Micaela aveva chiamato i Carabinieri verso le 4 di ieri notte perché non aveva visto rientrare la madre a casa. La donna inoltre si stava separando dal marito.

E’ stata trovata una mannaia

I Carabinieri hanno effettuati i rilievi sulla vettura della donna ma non sono state tracce rilevanti per l’indagine. Accanto alla recinzione invece, è stato trovato uno zainetto, appartenente a Micaela e, al suo interno, è stato trovato un coltello da macellaio, tipo mannaia che potrebbe essere l’arma del delitto. Sono in corso gli accertamenti per verificare la presenza di sangue.

Disposta l’autopsia

Nella mattina di oggi, giovedì 9 luglio 2020 è stato conferito l’incarico per l’autopsia che sarà eseguita nei prossimi giorni. Da quanto era emerso fin da subito, sul cranio di Micaela erano state trovate delle evidenti lesioni al cranio compatibili con lo schiacciamento da pneumatico.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità