verona

Operazione “Alto Impatto” della Polizia di Stato nella stazione Porta Nuova

Al servizio hanno concorso anche due “speciali” poliziotti di Bologna addestrati nella ricerca di sostanza stupefacente ed esplosivi.

Operazione “Alto Impatto” della Polizia di Stato nella stazione Porta Nuova
Verona Città, 14 Agosto 2020 ore 11:44

Centinaia di identificati e decine di bagagli controllati: è questo il bilancio dell’operazione “Alto Impatto” effettuata nella giornata di ieri, giovedì 13 agosto 2020 nella stazione ferroviaria di Verona Porta Nuova.

Numerose attività di controllo

Le attività di controllo straordinarie di controllo sono state disposte a tutela dei viaggiatori allo scopo di mantenere costantemente alto il livello di attenzione sugli scali ferroviari quali punti nevralgici della mobilità di milioni di viaggiatori. La Polizia Ferroviaria ha presidiato i punti ritenuti più critici e le aree di maggiore affollamento, estendendo i controlli anche ai depositi bagagli, monitorando costantemente il flusso dei viaggiatori in arrivo e partenza dallo scalo ferroviario con controlli a campione nei confronti delle persone e dei bagagli al seguito.

Supportati anche da Pongo

Al servizio hanno concorso anche due “speciali” poliziotti di Bologna addestrati nella ricerca di sostanza stupefacente ed esplosivi, “BARAK” un pastore tedesco e “Pongo” un labrador, che hanno aiutato la quindicina di pattuglie in uniforme, oltre a quelle antiborseggio in abiti civili, a perlustrare capillarmente la stazione e le zone immediatamente limitrofe riscuotendo successo tra i passanti che non gli hanno fatto mancare complimenti e carezze, oltre al loro ringraziamento per il contributo alla sicurezza.

In particolare, è stata sequestrata della sostanza stupefacente detenuta per uso personale da un ragazzo marocchino di 19 anni che verrà segnalato all’Autorità Amministrativa competente per la prevista sanzione.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità