Verona

Operazione “Taurus”, Sboarina: “Ottimo lavoro, non abbasseremo mai la guardia”

L'operazione ha portato all’arresto di 33 persone, oltre 100 i soggetti raggiunti da avvisi di garanzia.

Operazione “Taurus”, Sboarina: “Ottimo lavoro, non abbasseremo mai la guardia”
Verona Città, 15 Luglio 2020 ore 17:36

Soddisfazione da parte del sindaco per il lavoro svolto.

Lotta contro la ‘ndrangheta

Il sindaco si congratula per l’operazione che si è svolta nelle prime ore della mattinata di oggi, mercoledì 15 luglio 2020, il R.O.S., con il supporto dell’Arma territoriale in Veneto, Emilia Romagna, Lombardia e Calabria, che ha eseguito un’O.C.C., emessa dal G.I.P. del Tribunale di Venezia su richiesta della locale D.D.A., nei confronti di 33 indagati per associazione di tipo mafioso, traffico di stupefacenti, estorsione, rapina, usura, ricettazione, riciclaggio, turbata libertà degli incanti, furto aggravato, favoreggiamento, violazione delle leggi sulle armi, con le aggravanti mafiose previste dall’articolo 416 bis-1 C.P..

Una consortiera ‘indranghetistica

Le indagini hanno consentito di individuare gravi elementi di responsabilità in ordine ad una strutturata consorteria ‘ndranghetistica stanziata a Sommacampagna almeno dal 1981, riconducibile alle famiglie “GERACE-ALBANESE-NAPOLI-VERSACE” originarie della piana di Gioia Tauro (RC) e con ramificazioni in diversi comuni della Provincia di Verona (Villafranca Veronese, Valeggio sul Mincio, Lazise e Isola della Scala). A tal proposito, il sindaco di Verona, Federico Sboarina, ha affermato:

“Il Dna dei veneti e dei veronesi è fatto di onestà e laboriosità. Le attività mafiose sono corpi estranei della nostra società che qui non devono attecchire. Per questo non abbassiamo mai la guardia e oggi è il giorno della gioia e dei complimenti alla DDA di Venezia e ai Carabinieri di Padova e di Verona”.

Inferto un duro colpo

Il sindaco di Verona, Federico Sboarina si è congratulato per gli esiti dell’operazione Taurus, che ha portato all’arresto di 33 persone. Oltre 100 i soggetti raggiunti da avvisi di garanzia.

Con l’operazione conclusa oggi è stato inferto un duro colpo alla ‘ndrangheta, facendo piazza pulita di un sistema malavitoso – ha proseguito Sboarina -. Anche a Verona abbiamo alzato muri di cemento armato perchè il nostro tessuto economico è sano e sa stare nel libero mercato per i propri meriti. Non vogliamo soggetti che inquinano le regole soprattutto adesso che nel post Covid la crisi di liquidità rende più vulnerabili le aziende. Difendiamo e difenderemo sempre, in alleanza con gli inquirenti, i nostri giovani dalla droga e i nostri imprenditori dai pericoli della criminalità organizzata”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità