Ospedali Verona arriva una Tac a Legnago e una Risonanza a San Bonifacio

Il direttore generale della Ulss 9 Scaligera: "Speriamo di reperire altre attrezzature ma anche medici che le facciano funzionare".

Ospedali Verona arriva una Tac a Legnago e una Risonanza a San Bonifacio
Est Veronese, 29 Aprile 2019 ore 10:27

Ospedali Verona arriva una Tac a Legnago e una Risonanza a San Bonifacio. Il direttore generale della Ulss 9 Scaligera: "Speriamo di reperire altre attrezzature ma anche medici che le facciano funzionare".

Ospedali Verona arriva una Tac a Legnago e una Risonanza a San Bonifacio

E' in dirittura d'arrivo l'acquisizione di una Tomografia Assiale Computerizzata (TAC) per l'Ospedale Mater Salutis di Legnago. La deliberazione, adottata il 17 aprile, per un importo complessivo di euro 347.700,00, fa seguito all'autorizzazione regionale che ha permesso anche l'acquisizione di una Risonanza Magnetica 1,5 Tesla (Tesla è l'unità di misura utilizzata per misurare l'induzione magnetica, ossia la densità del flusso magnetico), per l'Ospedale Fracastoro di San Bonifacio, in via di installazione.

Macchinari all'avanguardia

Si tratta di macchinari di ultima generazione che permettono un rinnovamento della diagnostica oltre ad un effetto evidente sul volume delle prestazioni e la conseguente riduzione delle liste d'attesa. "Per quanto possibile - spiega il direttore generale della Ulss 9 Scaligera, Pietro Girardi, continua il nostro impegno per promuovere un ammodernamento delle attrezzature ospedaliere, anche se spesso la difficoltà sta nel reperimento dei medici che quelle stesse apparecchiature dovrebbero far funzionare".

Seguici sui nostri canali