Parcheggi a prezzi ridotti per residenti e commercianti veronesi

Una convenzione con Saba Italia per garantire maggiori posto auto in centro.

Parcheggi a prezzi ridotti per residenti e commercianti veronesi
Verona Città, 24 Settembre 2019 ore 19:13

Una convenzione per garantire maggiori posto auto in centro. A meno di un caffè al giorno, Saba Italia attiva a 20 euro al mese l’abbonamento dalle 18 alle 10 del giorno dopo riservato ai residenti nel Comune di Verona e agli operatori delle attività commerciali in Ztl. Parte da oggi la sperimentazione proposta da Saba Italia che gestisce 2300 posti auto nei 5 parcheggi in città: parcheggio Saba Arena in via Bentegodi, Isolo, Arsenale, Borgo Trento Ospedale e Polo Zanotto. Un’iniziativa frutto del confronto che nei mesi scorsi ha visto dialogare insieme Amministrazione, Confcommercio e il comitato Verona Centro, per trovare una soluzione alle richieste dei residenti e dei commercianti del centro sul tema del parcheggio, in particolare durante la sera e la notte. Ma anche per favorire tutti quei veronesi che trascorrono qualche serate nei locali del centro senza preoccuparsi del parcheggio.

La convenzione è già attiva

La convenzione è già attiva, e prevede la possibilità di scegliere l’abbonamento ad uno dei 5 parcheggi Saba. Per attivarla è sufficiente recarsi agli uffici del parcheggio centrale in via Bentegodi (park Saba Arena), aperto tutti i giorni h24 e chiedere l’abbonamento nella formula prescelta (mensile o annuale). I residenti dovranno  semplicemente mostrare la carta d’identità, che attesti che abitano in città, mentre per i titolati e i dipendenti delle attività commerciali sarà Confcommercio a certificare il luogo di lavoro. Con la certificazione in mano, la procedura sarà poi uguale a quella dei residenti . Un’ ulteriore agevolazione è prevista per la formula annuale, con l’abbonamento a 220 euro con pagamento anticipato. A disposizione per questo tipo di abbonamenti sono numeri ancora da definire e che dipenderanno anche dall’esito della sperimentazione. Che, sulla carta, va fino al 31 dicembre ma di fatto proseguirà anche nei primi mesi del 2020 per un bilancio più completo e per dare più tempo alla cittadinanza di conoscere l’iniziativa.

“Così si risolve il problema del parcheggio selvaggio”

Ad annunciarla è stato oggi l’assessore alla Viabilità e Traffico Luca Zanotto; insieme a lui il rappresentante di Saba Italia per il territorio Centro Nord Est Claudio Borghetto, con il responsabile Marketing e Commerciale Leopoldo Gervasio; per Confcommercio il presidente Paolo Arena,il vice presidente Nicola Baldo e Leopoldo Ramponi per la sezione Ristoratori; il presidente del Comitato “VeroCentro” Michele Abrescia. “Veramente una bella notizia per i nostri cittadini, una risposta alle richieste e alle esigenze di chi vive e lavora in centro – afferma Zanotto -. Si tratta del frutto di un lavoro di confronto che ha visto il Comune fare da ponte tra Confcommercio e i residenti del centro rappresentati dall’associazione VeroCentro, e l’azienda che gestisce cinque parcheggi in centro città. Saba ha dimostrato una sensibilità davvero lodevole, accogliendo la nostra proposta con un abbonamento a prezzo davvero agevolato. Puntiamo a più obiettivi – aggiunge l’assessore -. Anzitutto risolvere il problema del parcheggio selvaggio in alcune zone limitrofe al centro storico, come Borgo Trento; quindi agevolare chi lavora nei bar, nei ristoranti e negli alberghi in Ztl dando loro la possibilità di parcheggiare l’auto vicino, a poco costo e al sicuro; infine, contribuire a far vivere meglio la città a cittadini, operatori e turisti. L’auspicio è che in futuro possano nascere altre opportunità di questo tipo”.

“I titolari dei locali e delle attività commerciali saranno i primi a beneficiare dell’iniziativa”

“Una risposta importante che darà buoni risultati – ha aggiunto Arena -. I titolari dei locali e delle attività commerciali saranno i primi a beneficiare dell’iniziativa, che permetterà loro di avere certezza sui tempi di spostamento ma anche di avere l’auto al sicuro nelle ore serali o durante la notte. Confcommercio si fa carico non solo di informare tutti gli interessati della nuova opportunità, ma anche di fornire la certificazione necessaria per richiedere l’abbonamento. Come categoria non possiamo che ringraziare Saba per la disponibilità dimostrata, una lungimiranza a vantaggio di tutti e di un centro storico che deve tornare a popolarsi e vivere delle proprie attività”.

“Accolte le richieste dei residenti”

“Le richieste dei residenti del centro sono state accolte in maniera intelligente e generosa – commenta Abrescia -. Questo è il risultato di un’Amministrazione che dialoga con i soggetti interessati, per risolvere i problemi a vantaggio di tutta la comunità. Un’iniziativa di cui beneficino anzitutto i residenti del centro e i commercianti, ma anche chi vive nei quartieri vicini e ha il problema della sosta selvaggia, così come i turisti che possono circolare con maggiore facilità. Non va dimenticato che togliere auto alla viabilità significa anche meno inquinamento”.

Saba Italia

“Saba Italia è presente in 18 città italiane, ma in poche abbiamo riscontrato un’attenzione alle criticità e alle esigenze dei cittadini come a Verona – ha detto Gervasio di Saba -. Non abbiamo fatto altro che ricevere la richiesta arrivata dal Comune e verificarne la fattibilità. Per la nostra azienda vuol dire promuovere un nuovo tipo di mobilità, in linea con quanto già accade a livello europeo e non solo, che punta a spostare più aiuto possibili nei parcheggi a favore dei mezzi sostenibili”.

Top news
Turismo 2020
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità