Carabinieri

Parco via Valeggio, continuava a spacciare nonostante il divieto di dimora a Verona: 24enne in carcere

I Carabinieri non hanno interrotto la loro attività dimostrando la pervicace attività di spaccio posta in essere dall'imputato.

Parco via Valeggio, continuava a spacciare nonostante il divieto di dimora a Verona: 24enne in carcere
Verona Città, 25 Agosto 2020 ore 14:08

L’uomo era stato colto nella flagranza di detenzione ai fini di spaccio di circa 500 grammi di stupefacente, hashish e marijuana.

Aveva con sé il kit del “perfetto spacciatore”

Nei giorni scorsi, i Carabinieri della Sezione Radiomobile di Verona, ricevute alcune segnalazioni da abitanti della zona, avevano posto fine all’attività di spaccio posta in essere nel parco di Via Valeggio, arrestando un giovane veronese, classe 96, con precedenti. L’uomo era stato colto nella flagranza di detenzione ai fini di spaccio di circa 500 grammi di stupefacente, hashish e marijuana; disponeva anche dell’armamentario del perfetto spacciatore. Aveva tutto il necessario per confezionare le dosi da cedere a giovani e giovanissimi che lo avvicinavano al parco.

Scattata la custodia in carcere

Il Giudice aveva convalidato l’arresto e disposto a carico dello spacciatore la misura del divieto di dimora in città, che risultava essere la terza misura di questo tipo a suo carico.  Nel frattempo, i Carabinieri non hanno interrotto la loro attività ed hanno segnalato all’Autorità Giudiziaria le risultanze delle loro ulteriori indagini. Dimostrata la pervicace attività di spaccio posta in essere dall’imputato, il Giudice ha sostituto la misura del divieto di dimora con quella della custodia cautelare in carcere. Nella serata di ieri, lunedì 24 agosto 2020, i Carabinieri hanno rintracciato il giovane in città, cioè dove non avrebbe dovuto essere, provvedendo ad accompagnarlo in carcere.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità