a San Bonifacio

Prima l'odore di spinello, poi le botte: pestato a sangue da due ragazzi per difendere il proprio cane

Il 61enne stava tentando di allontanare il suo amico a quattro zampe dalla morsa di un altro meticcio quando, improvvisamente, si è imbattuto in due padroni molto violenti

Prima l'odore di spinello, poi le botte: pestato a sangue da due ragazzi per difendere il proprio cane
Pubblicato:
Aggiornato:

Un 61enne stava passeggiando domenica 21 gennaio 2024 a San Bonifacio in compagnia del suo amico a quattro zampe quando, improvvisamente, questo è stato aggredito da un altro cane lasciato senza guinzaglio. I padroni, due ragazzini, hanno a loro volta iniziato a pestare il passante con pugni e calci.

61enne pestato da due ragazzi per difendere il suo cane

Un 61enne di San Bonifacio è stato protagonista di un brutto episodio di violenza subito da parte di due ragazzini. Il fatto è avvenuto nei pressi di via Camporosolo, attorno alle 20.30 di domenica 21 gennaio 2024.

Il cittadino stava tranquillamente passeggiando in compagnia del suo cane lungo il viale, quando ha iniziato ad avvertire un forte odore di spinello.

Neanche il tempo di guardarsi attorno che l'amico a quattro zampe è stato presa di mira da un altro meticcio lasciato libero e senza guinzaglio.

Il 61enne ha, dunque, tentato di dividere i due cani ma qualcuno lo ha trattenuto: erano due ragazzini, entrambi originari della Bulgaria e padroni della bestiola, che hanno iniziato a loro volta a pestare il signore.

Ematoma periorbitale e contusioni alla testa

Prima un colpo alla testa, con cui sono stati fatti cadere gli occhiali del passante, poi pugni e calci che hanno provocato alla vittima un ematoma periorbitale, un taglio allo zigomo e contusioni al cranio.

Dopo aver ricevuto le cure del caso al pronto soccorso, il malcapitato ha poi raccontato alle Forze dell'ordine di conoscere uno dei due aggressori: si tratta di un giovane che vive proprio nel condominio del 61enne e che più volte è stato richiamato da questi poiché beccato a fumare marijuana.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali