Carabinieri

Pusher 69enne beccato a vendere una dose di cocaina a Colognola ai Colli

Il 69enne, residente a Caldiero e già noto alle forze dell'ordine, è stato arrestato per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti

Pusher 69enne beccato a vendere una dose di cocaina a Colognola ai Colli
Pubblicato:

Nel primo pomeriggio di mercoledì scorso, 5 giugno 2024, i Carabinieri della Stazione di Colognola ai Colli hanno arrestato un 69enne per spaccio di sostanze stupefacenti, colto in flagrante mentre vendeva una dose di cocaina a un acquirente.

Cede una dose di cocaina ad un acquirente sotto gli occhi dei Carabinieri

Di ritorno da Verona dove erano stati impegnati in servizio di rappresentanza per la cerimonia del 210° anniversario di fondazione dell’Arma, alcuni Carabinieri hanno notato un soggetto che, con fare sospetto, stava vendendo un piccolo involucro a un’altra persona in via Strà a Colognola ai Colli, per poi allontanarsi rapidamente con la propria autovettura.

Insospettiti dall'insolito comportamento e dopo aver osservato la scena a distanza, i Carabinieri hanno fermato l'acquirente, trovandolo in possesso di una dose di cocaina.

Successivamente, con l’intervento di un secondo equipaggio e con il prezioso supporto dei colleghi della Stazione di Soave, è stato controllato il venditore, che nel frattempo aveva raggiunto un hotel nel comune di Soave.

Il soggetto è stato identificato in 69enne italiano residente a Caldiero e già noto alle forze dell'ordine. La perquisizione immediata della camera d'albergo a lui intestata, effettuata con l'aiuto di un'unità cinofila della Polizia Locale di Verona, ha portato al ritrovamento di un'ulteriore dose di cocaina e di una somma in contanti pari a 600 euro, provenienti dall’attività illecita del pusher.

69enne arrestato per spaccio e detenzione di stupefacenti

Informata l’Autorità Giudiziaria, il 69enne è stato poi arrestato per spaccio e detenzione di sostanze stupefacenti. Questa mattina, giovedì 6 giugno 2024, è stato condotto davanti al Giudice del Tribunale di Verona che ha convalidato l’arresto, disposto la misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla Autorità Giudiziaria e rinviato l’udienza a settembre 2024.

L’acquirente, invece, è stato sanzionato amministrativamente per detenzione di stupefacenti per uso personale.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali