Cronaca
Apprensione

Quando il lago diventa una trappola: 33enne in pedalò scomparso e turisti con bambini sorpresi dalle onde di due metri

Dal tardo pomeriggio di ieri si cerca un 33enne di Val Trompia scomparso dopo essere uscito con un pedalò. Venerdì, invece, due famiglie di turisti sono stati sorpresi da una perturbazione improvvisa. E hanno rischiato grosso...

Quando il lago diventa una trappola: 33enne in pedalò scomparso e turisti con bambini sorpresi dalle onde di due metri
Cronaca Garda, 26 Giugno 2022 ore 11:15

In acqua non si scherza mai. Che sia mare, lago o fiume, la situazione può rapidamente precipitare e ci si può trovare seriamente a rischio. Come è successo a due famiglie di turisti venerdì, sorpresi da un violento temporale improvviso. C'è apprensione tuttavia, anche per un 33enne che ieri è uscito in pedalò e poi non è più tornato...

Quando il lago diventa una trappola

Dal tardo pomeriggio di ieri, sabato 25 giugno 2022, si cerca un 33enne di origini pakistane e residente in Val Trompia, che risulta disperso dopo aver noleggiato un pedalò. Avrebbe preso il largo, secondo quanto raccontato, ma poi non ha più fatto ritorno. Qualcuno sembra abbia visto la barchetta a pedali alla deriva tra Desenzano e Sirmione, ma a bordo non c'era nessuno.

33enne in pedalò scomparso

E sul posto si sono diretti, oltre a un mezzo della Croce rossa, anche i Vigili del fuoco di Brescia e il nucleo sommozzatori di Milano sotto il coordinamento della Guardia costiera di Salò. Attivo anche il servizio di pattugliamento con i droni, fino a tarda serata. Ma purtroppo non è ancora stato trovato.

Turisti con bambini sorpresi dalle onde di due metri

Nei giorni scorsi, tuttavia, il lago è stato teatro di diversi interventi di salvataggio. Intorno alle 17 di venerdì 24 giugno, infatti, una violenta e improvvisa perturbazione ha attraversato il Garda con venti oltre i 20 nodi che hanno provocato un moto ondoso incredibile, con onde di oltre due metri d'altezza e pioggia.

Un fortunale che ha sorpreso due famiglie di turisti, otto persone in totale di nazionalità irlandese con quattro bimbi a bordo, i quali si trovavano a circa tre miglia dalla costa tra le sponde bresciana e veronese. Per fortuna l'equipaggio di soccorso sotto il coordinamento della Sala operativa della Guardia costiera di Salò è intervenuto tempestivamente verso le coordinate geografiche fornite dai diportisti ormai alla deriva. E sono stati tutti portati in salvo.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter