Cronaca

Rapina aggravata gruppo

La polizia di Stato arresta i responsabili.

Rapina aggravata gruppo
Cronaca Verona Città, 09 Aprile 2018 ore 21:25

Rapina aggravata gruppo. La polizia di Stato arresta i responsabili.

Dall'aggressione alla rapina

Un’aggressione di gruppo sfociata in rapina aggravata gruppo ai danni di due ragazzi.

Una telefonata alla Centrale Operativa

Mezzanotte di venerdì 6 aprile è arrivata una telefonata alla Centrale Operativa della Questura una richiesta d’aiuto da parte di un ragazzo italiano che denunciava di essere stato minacciato, congiuntamente ad un amico, da un gruppo di ragazzi nordafricani.

Il racconto di quanto accaduto

Stavano camminando lungo via XX Settembre e questo gruppo li ha accerchiati, riuscendo a sottrarre il telefono cellulare, con spinte e calci, a uno di loro. Da aggressione a rapina aggravata di gruppo. Gli agenti della Polizia riuscivano a fermare, poco lontano, due dei cinque stranieri riconosciuti come gli autori della rapina dalle vittime.

Perquisizione

La perquisizione ha dato tuttavia esito negativo, in quanto non si è riuscito a trovare il cellulare sottratto.

Continuano gli accertamenti

Sono comunque al vaglio degli inquirenti le immagini del sistema di video sorveglianza cittadino per individuare gli ulteriori responsabili che sono riusciti a darsi alla fuga dopo la rapina aggravata grupppo.

Identificati irregolari, un pluripregiudicato

I due marocchini, identificati per Ismail Laqdime, venticinquenne pluripregiudicato per reati specifici, e Hididi Athman, del 90’, entrambi irregolari sul territorio nazionale, venivano tratti in arresto per il reato di rapina aggravata in concorso e, su disposizione del P.M. venivano accompagnati presso il Carcere di Montorio.

Oggi la convalida

In data odierna, dopo la convalida dell’arresto, il GIP ha disposto la custodia cautelare in carcere per Laqdime e la misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria per Athman in attesa del processo.