Lazise

Rapina impropria al campeggio e botte al vigilante: arrestato turista tedesco 19enne

Il giovane ha affrontato fisicamente l’addetto alla vigilanza, spintonandolo e colpendolo anche al volto con un calcio, ma è stato immobilizzato.

Rapina impropria al campeggio e botte al vigilante: arrestato turista tedesco 19enne
Garda, 22 Luglio 2020 ore 14:58

Tratto in arresto turista tedesco 19enne, sorpreso in flagranza del reato di rapina impropria.

Beccato in flagranza di reato

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Peschiera del Garda hanno tratto in arresto  W. L., veronese, classe ’2001, turista tedesco, in flagranza del reato di rapina impropria. Verso le ore 04.30 odierne, i Carabinieri sono intervenuti, su segnalazione giunta alla dipendente Centrale Operativa, a Lazise all’interno del Campeggio “DUPARC” poiché poco prima due giovani avevano asportato una bicicletta tipo “mountain bike” e si stavano dando alla fuga. Sono state quindi avviate tempestive ricerche che hanno dato esito positivo poiché il personale addetto alla vigilanza li ha individuati mentre erano ancora all’interno del campeggio; a quel punto, uno dei due è riuscito a dileguarsi, mentre quello che aveva materialmente la bicicletta, ha affrontato fisicamente l’addetto alla vigilanza, spintonandolo e colpendolo anche al volto con un calcio ma, nonostante la reazione spropositata, il giovane è stato comunque prontamente bloccato.

Lo scontro con il vigilante

Nell’immediatezza, sono giunti sul posto i militari del N.O.R. di Peschiera del Garda che hanno coadiuvato il vigliante a bloccare il giovane per poi prenderlo in consegna. A seguito della colluttazione, sia l’addetto alla vigilanza che il rapinatore sono stati trasportati al Pronto Soccorso dell’Ospedale di Peschiera del Garda, ove sono state diagnosticate loro le seguenti lesioni: “traumatismo spalla dx, ginocchio dx e trauma lieve al capo”, giudicati guaribili in giorni sei per il vigilante e “”trauma cranico e escoriazione gamba dx”, giudicati guaribile in giorni cinque per il W. Dalle immediate indagini svolte, è emerso che il cittadino tedesco, assieme al suo complice, si erano introdotti nel campeggio, utilizzando l’accesso dalla spiaggia, con il chiaro intento di commettere azioni delittuose.

Arresto e denuncia

Alla luce di quanto sopra esposto, raccolte le dichiarazioni dell’addetto alla vigilanza, trovandosi nella flagranza di reato di rapina impropria, poiché è evidente la responsabilità penale dell’uomo, si è provveduto a trarlo in arresto. Il malfattore è stato inoltre denunciato in stato di libertà per il furto della bicicletta, successivamente restituita al legittimo proprietario. Sono tuttora in corso ulteriori indagini volte a identificare il complice. Terminate le formalità di rito, W. L. è stato tradotto presso le camere di sicurezza del Comando Stazione di Peschiera del Garda per poi essere giudicato con rito direttissimo, all’esito del quale l’Arresto è stato convalidato e l’uomo è stato condannato alla pena di 2 anni e 4 mesi di reclusione e 1000 euro di multa con pena sospesa pertanto è stato rimesso in libertà.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità