Cronaca

Rapina in farmacia, arrestati i due malviventi

La farmacia aveva già subito un rapina una decina di giorni prima quindi era monitorata dalle forze dell’ordine

Rapina in farmacia, arrestati i due malviventi
Cronaca 21 Luglio 2016 ore 20:19

La farmacia aveva già subito un rapina una decina di giorni prima quindi era monitorata dalle forze dell’ordine

I servizi antirapina istituiti dalla polizia di stato funzionano. Oltre che rassicurare i tanti commercianti di Verona e provincia.

L'ultimo caso risale a mercoledi 20 luglio, quando durante questo servizio, a  San Massimo gli agenti hanno notato due persone arrivare a bordo di uno scooter scarabeo alla farmacia comunale di via Don Giacomo Trevisani. Erano le 18.40 circa.

La cosa che ha insospettito gli agenti è che i due, entrambi con il casco, sono arrivarti di gran corsa davanti alla farmacia e poi con rapidità sono scesi per entrare decisi.  La farmacia comunale di San Massimo aveva già subito un rapina una decina di giorni prima quindi era monitorata dalle forze dell’ordine.

Fatta una brevissima ricerca avvalendosi della targa dello scooter scarabeo gli agenti avevano anche verificato che era stato rubato una settimana prima a Verona. Avvicinatesi alla farmacia i tre poliziotti hanno visto i due malviventi con il coltello in mano farsi consegnare l’intero incasso della giornata, 380 euro e poi uscire di gran corsa. E’ stato una volta fuori che i due sono stati bloccati e ammanettati con l’accusa di rapina.

Identificati, i due sono Olmar Sartor di 29 anni e Giovanni Bauleo di 46 anni che aveva ancora in mano sia il coltello da cucina usato per la rapina che i 380 euro arraffati alla farmacia comunale. Gli agenti entrati in farmacia per verificare che nessuno avesse subito danni hanno trovato due clienti, una anziana, e i farmacisti stessi, ancora sotto shock per la rapidità con cui i due malviventi li avevano rapinati. 

Servizio di Loris Zoppi