Rapine

Rapinava gli anziani usando lo spray al peperoncino, arrestato a Verona

Le aggressioni avvenivano prevalentemente nei confronti di anziani precedentemente individuati in zone isolate e poco frequentate.

Rapinava gli anziani usando lo spray al peperoncino, arrestato a Verona
Cronaca Verona Città, 28 Agosto 2021 ore 14:41

A Verona è stato arrestato un 28enne marocchino: rapinava le vittime stordendole con lo spray al peperoncino.

Rapinava le vittime utilizzando spray al peperoncino, arrestato

Nella mattinata di venerdì 27 agosto 2021, a seguito di serrate attività di indagine effettuate dalla Squadra Mobile di Mantova è stato tratto in arresto in esecuzione dell’Ordinanza di Custodia Cautelare in carcere, A.F. 28enne di origini marocchine, pluripregiudicato per i reati di rapina, ricettazione e immigrazione clandestina, irregolare sul Territorio Nazionale, resosi autore, nel mese di agosto, di tre rapine consumate nel centro cittadino mantovano utilizzando spray urticante al peperoncino per stordire le vittime. La misura cautelare, a conclusione delle indagini della Squadra Mobile della Questura è stata richiesta dalla Procura della Repubblica di Mantova ed emessa dal G.I.P. del Tribunale cittadino.

Presi di mira gli anziani

Le condotte delittuose poste in essere dal malvivente si sono articolate in aggressioni nei confronti di soggetti anziani che venivano precedentemente individuati in zone isolate e poco frequentate, in modo che nessuno potesse giungere in loro aiuto. Dopo averli avvicinati accampando richieste di informazioni, A. F. spruzzava loro in viso dello spray urticante, rendendoli temporaneamente inoffensivi ed inermi per poi rapinarli strappando le collane d’oro che avevano al collo o sfilando loro altri monili indossati. Tutte le vittime, di età compresa tra i 63 e gli 82 anni, hanno fatto ricorso alle cure mediche senza per fortuna riportare conseguenze o lesioni importanti.

Rintracciato e ammanettato

Il rapinatore è stato rintracciato e tratto in arresto presso la Stazione Ferroviaria di Verona, dove poco prima era stato identificato e bloccato dagli Agenti della Polizia di Stato della Polfer di Verona, intervenuti presso un bar della locale stazione, a causa di atteggiamenti molesti nei confronti del personale del bar, che gli aveva negato la consumazione al tavolo interno in quanto privo di “Green-Pass”.

Avviate le procedure di espulsione

L’Ufficio Immigrazione della Questura di Mantova, su disposizione del Questore della Provincia di Mantova Paolo Sartori, ha disposto l’inizio delle procedure finalizzate – non appena terminato l’iter giudiziario – all’espulsione di A. F. dal territorio nazionale, con accompagnamento coatto presso il proprio paese di origine.