Rapinavano anziani, rintracciati a Bussolengo

Tre delle quattro vittime erano ultraottantenni. Per strada avvicinavano anziani soli con la scusa di vendere o regalare arance per poi scipparli.

Rapinavano anziani, rintracciati a Bussolengo
Cronaca 01 Agosto 2016 ore 12:20

Tre delle quattro vittime erano ultraottantenni. Per strada avvicinavano anziani soli con la scusa di vendere o regalare arance per poi scipparli.

I rapinatori ‘delle arance’, un 30enne e un 17enne che per strada avvicinavano anziani soli con la scusa di vendere o regalare arance per poi scipparli, sono stati individuati e arrestati dai carabinieri di Pesaro: originari di Afragola (Napoli), sono ritenuti responsabili di almeno quattro rapine commesse fra Marche e Romagna.
   

I due si spostavano a bordo di un furgone bianco carico di cassette di agrumi e agivano sempre con le stesse modalità: hanno rubato collane, denaro, orologi a quattro anziani: il 22 gennaio scorso in tre colpi messi a segno a Pesaro, Tavullia e Riccione, il 6 febbraio a Lunano, il primo marzo a Villa Verucchio (Rimini).

Tre delle quattro vittime erano ultraottantenni.

Il trentenne è stato rintracciato a Bussolengo e rinchiuso in carcere; il minore è agli arresti domiciliari. Un complice è ancora ricercato.

Recuperata presso un Compro Oro di Rimini una collana d’oro scippata a Villa Verucchio.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità