Cronaca
Verona

Rapinavano minorenni in centro a Verona: 21enne patteggia due anni, tre complici a giudizio

Erano arrivati in sette in trasferta a Verona dalla provincia di Mantova, e avevano scatenato il panico in centro.

Rapinavano minorenni in centro a Verona: 21enne patteggia due anni, tre complici a giudizio
Cronaca Verona Città, 22 Settembre 2021 ore 12:14

Erano arrivati in sette in trasferta a Verona dalla provincia di Mantova, e avevano scatenato il panico, prima in centro, dove avevano rapinato tre ragazzi e poi all’interno del Bed & Breakfast prenotato per la notte, dove avevano picchiato gli agenti delle Volanti intervenuti.

Rapinavano minorenni in centro a Verona

Si sono presentati davanti al giudice i componenti della banda che aveva seminato il panico in centro a Verona a febbraio. Uno degli accusati, B.A 21enne marocchino ha patteggiato la pena di due anni e 4 mesi di reclusione oltre alla multa di 1.200 euro. Per quanto riguarda invece i suoi tre complici, il tunisino W.N., il mantovano F.F.M. e il senegalese N.M. hanno chiesto e ottenuto il giudizio in abbreviato.

LEGGI ANCHE: Sgominata banda di sette giovanissimi rapinatori, avevano scatenato il panico in centro

Minacce, insulti e l'aggressione

La banda si era resa responsabile dei fatti avvenuti sabato 13 febbraio 2021 a Verona dove avevano scatenato il panico in centro.  Quella sera la banda che era composta dai 7 giovani, che parlavano tra di loro in lingua araba, era entrata in azione poco prima delle 22. Avevano accerchiato in via Roma tre ragazzi: un 15enne, un 16enne ed un 20enne.

Quella sera dopo averli minacciati, insultati e aggrediti gli avevano sottratto con forza tutto quello che erano riusciti a portare via alle tre giovani vittime: un giubbotto firmato, un paio di auricolari “Airpods” e un pacchetto di sigarette.