Cronaca

Rifiuti, corruzione negli appalti: tre persone in manette

Operazione "Deserto" delle Fiamme gialle: tre arresti per corruzione. Sequestrati 300mila euro

Rifiuti, corruzione negli appalti: tre persone in manette
Cronaca Villafranca, 14 Marzo 2017 ore 13:49

Operazione "Deserto" delle Fiamme gialle: tre arresti per corruzione. Sequestrati 300mila euro

Dalle prime ore della giornata odierna decine di militari del Nucleo di polizia tributaria di Venezia stanno eseguendo 3 ordinanze di custodia cautelare emesse dall’Ufficio del GIP di Venezia su richiesta della locale Procura.

Sono stati accompagnati in carcere Claudio Ghezzo, responsabile pro-tempore della Direzione commerciale di Veritas s.p.a. nonché già vice presidente e consigliere delegato di Ecoricicli Veritas s.r.l. e Ecoprogetto Venezia s.r.l. e Sabrina Tonin, responsabile commerciale della Plan-Eco s.r.l., rimane agli arresti domiciliari Enzo Busato, rappresentante legale della società F.lli Busato Autotrasporti s.r.l.

Alle citate misure personali si aggiunge il sequestro preventivo, finalizzato alla confisca, di valori per 302.500 euro che corrispondono al profitto degli episodi corruttivi individuati. Complessivamente, nell’ambito del procedimento penale in argomento, sono indagate 11 persone fisiche per i reati di corruzione, abuso d’ufficio e turbativa d’asta e 3 persone giuridiche (imprese) per la responsabilità amministrativa, ai sensi del D.Lgs n. 231/2001, che deriva dalla circostanza che vede i reati di corruzione posti in essere a vantaggio delle società medesime.

Le indagini, avviate nel settembre 2014, traggono origine dall’approfondimento di alcuni elementi informativi acquisiti nell’ambito di altro procedimento penale e sono state sviluppate mediante l’esecuzione di indagini tecniche, perquisizioni, accertamenti finanziari e l’escussione di sommarie informazione da parte di persone informate sui fatti.

Seguici sui nostri canali