Cronaca

Rimborsopoli pallamano Povegliano ora denunciano i giocatori

Per la prima volta spunta anche il nome di Handball Vigasio Asd. I controlli fiscali delle Fiamme Gialle erano iniziati il 19 gennaio 2017.

Rimborsopoli pallamano Povegliano ora denunciano i giocatori
Cronaca Villafranca, 23 Maggio 2018 ore 10:48

Rimborsopoli pallamano Povegliano ora denunciano i giocatori. Per la prima volta spunta anche il nome di Handball Vigasio Asd. I controlli fiscali delle Fiamme Gialle erano iniziati il 19 gennaio 2017.

Rimborsopoli pallamano Povegliano ora denunciano i giocatori

E siamo a tre. Tre persone diverse intervistate, tre persone diverse che ci hanno raccontato la loro storia, tre denunce ai Carabinieri e alla Guardia di Finanza che raccontano tutte la stessa vicenda: persone comuni che si sarebbero trovate «beneficiarie», a loro insaputa, di rimborsi sportivi per migliaia di euro mai effettivamente concordati con la società né, tanto meno, percepiti. Comune denominatore di tutto questo la Handball Club Povegliano, società di pallamano locale.

L'ex giocatore

Ma questa volta la nostra storia si arricchisce di un particolare non da poco e che rischia di scoperchiare decine, se non centinaia, di altri possibili casi: ad essere convocato dalla Guardia di Finanza e a presentare successiva denuncia è stato questa volta non un genitore, bensì un ex giocatore della società. Ma c’è (ancora) di più: il giovane ha scoperto che, oltre ad essere beneficiario di 22.500 euro di rimborsi sportivi in tre anni, denaro mai concordato né ricevuto, si è pure reso conto di essere stato tesserato dalla stagione 2013/2014 alla 2016/2017 prima per il Povegliano e poi per il Vigasio. Il «piccolo» problema è proprio che, in realtà, dal 2014 il giovane non ha più giocato a pallamano. Chi lo ha tesserato? Come ha fatto? E perché? Ma andiamo con ordine.

Rimborsopoli pallamano Povegliano il giovane convocato dalla Guardia di Finanza

Il giovane in questione viene convocato il 19 settembre 2017 dalla Guardia di Finanza della Compagnia di Villafranca, appuntamento al quale si presenta il giorno 28 successivo. In quella sede viene a conoscenza che dal 19 gennaio la Compagnia ha iniziato una serie di controlli fiscali nei confronti di Asd Pallamano Vigasio, Asd Pallamano Dossobuono, Asd Pallamano Povegliano, Asd Handball Vigasio e Asd Handball Club Povegliano «le quali risultano rappresentate legalmente da Faccini Giovanni e Bonazzi Daniela». Il ragazzo, che ha fatto parte come giocatore del 2009 al 2014 della Pallamano Povegliano, scopre, a suo dire, di essere stato beneficiario di un totale di 22.500 euro, 7.500 annui nel 2014, 2015 e 2016. Il primo presunto rimborso sarebbe stato effettuato dall’Handball Club Povegliano, gli altri due dall’Handball Vigasio. Così fa mettere a verbale che «non sono veritieri perché, come ho già detto, non ho mai ricevuto alcun compenso/rimborso». «Essendo dal 2013 non più tesserato con nessuna delle società sportive indicate - spiega il giovane - il 26 ottobre 2017 ho chiesto lo storico dei tesseramenti alle Federazione italiana giuoco handball».

Il tesseramento a sua insaputa e la denuncia

E qui la sorpresa: a sua insaputa era stato tesserato negli anni dal 2013/2014 al 2016/2017 con le quattro società di Povegliano e Vigasio di cui gli aveva chiesto conto la Guardia di Finanza. Considerato che è obbligatorio un certificato medico per svolgere attività sportiva anche nelle società dilettantistiche, il giovane si chiede come sia stato possibile tesserarlo senza firma e documenti sanitari: chiede lumi alla Federazione nazionale che lo indirizza direttamente alla Handball Vigasio, la quale il 5 novembre 2017 risponde alle sue raccomandate che per la stagione in corso non risulta più tesserato, mentre è impossibile avere i tesseramenti precedenti perché tutta la documentazione verrebbe «cestinata» ogni anno a fine stagione. Così al giovane non rimane che, il 28 dicembre 2017, presentarsi alla Fiamme Gialle di Villafranca e sporgere denuncia orale per «ogni reato che l’Autorità giudiziaria dovesse ravvisare».