Bussolengo

Rimuove la placca antitaccheggio di alcune costose bottiglie di superalcolici e tenta la fuga

L'addetto alla sorveglianza aveva notato un atteggiamento sospetto di alcuni individui nei pressi dei bancali.

Rimuove la placca antitaccheggio di alcune costose bottiglie di superalcolici e tenta la fuga
Cronaca Villafranca, 20 Gennaio 2021 ore 17:43

Un uomo ha tentato di rubare delle costose bottiglie di superalcolici ma è stato fermato e arrestato dai Carabinieri.

Atteggiamenti sospetti

Nel pomeriggio di ieri 19 gennaio 2021, i Carabinieri di Bussolengo hanno tratto in arresto I.A.C., cittadino rumeno di trentasette anni con precedenti per reati contro il patrimonio, per aver tentato, insieme ad altri suoi complici in corso di identificazione, di sottrarre delle costose bottiglie di superalcolici in vendita presso un supermercato di Bussolengo.

I Carabinieri erano stati informati dal responsabile della sicurezza del supermercato il quale, dalle telecamere del sistema di videosorveglianza, aveva notato un atteggiamento sospetto di alcuni individui nei pressi dei bancali dove erano esposte le confezioni di superalcolici, tale da fargli ritenere che le stesse persone volessero trafugarle con un modus operandi a lui già noto, e precisamente rimuovendo la placca antitaccheggio per poi oltrepassare la barriera delle casse indisturbati, così come era già accaduto qualche giorno prima.

Fermato dai Carabinieri

Uno degli autori del furto commesso nei giorni precedenti (riconosciuto a seguito della visione dalle telecamere di videosorveglianza) veniva notato ieri pomeriggio all’interno dell’esercizio commerciale e riconosciuto dal personale della sicurezza che tempestivamente informava i Carabinieri di Bussolengo.

Questi ultimi, di lì a poco, sopraggiungevano presso il supermercato in abiti borghesi e, fingendosi dei normali clienti, osservavano i movimenti dell’individuo il quale, sempre connesso con l’auricolare al proprio telefono, dopo alcuni minuti oltrepassava l’uscita del supermercato; a quel punto, coadiuvati da una pattuglia in uniforme, i Carabinieri lo fermavano per perquisirlo. Nelle tasche dell’uomo, identificato in I.A.C., che nel momento in cui veniva fermato era ancora al telefono probabilmente con il suo complice, i militari trovavano un utensile in acciaio a forma di uncino, evidentemente utilizzato per rimuovere le placche antitaccheggio dalle bottiglie.

L’arresto

Le immediate indagini svolte dai militari sul posto, consentivano di accertare che, poco prima del loro arrivo, I.A.C. aveva prelevato dal banco tre confezioni di bottiglie di superalcolici, nascondendole poi nel reparto di prodotti per auto dopo averle separate dalle loro scatole e dalle placche antitaccheggio.
Una volta raccolti tutti gli elementi di prova, I.A.C. veniva tratto in arresto e, dopo una notte trascorsa in camera di sicurezza presso la Compagnia dei Carabinieri di Peschiera del Garda, è stato giudicato questa mattina con rito direttissimo, nel corso del quale l’arresto è stato convalidato, il difensore ha chiesto i termini a difesa trovando accoglimento da parte del Giudice che ha rinviato l’udienza ad altra data, disponendo che I.A.C. venisse rimesso in libertà. Sono tuttora in corso ulteriori indagini volte a identificare eventuali complici del I..

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli