Rinasce il centro di Albaredo d'Adige: progetto esecutivo per il Campo Fiera

Il progetto nel programma Bellezz@-Recuperiamo i luoghi dimenticati.

Rinasce il centro di Albaredo d'Adige: progetto esecutivo per il Campo Fiera
Legnago e bassa, 16 Dicembre 2019 ore 14:46

Il progetto inserito nel programma Bellezz@-Recuperiamo i luoghi dimenticati della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Rinasce il centro di Albaredo: progetto esecutivo per il Campo Fiera

Riqualificare Albaredo d’Adige transitando da uno dei suoi simboli più riconoscibili: l’Antico Campo Fiera. Era il 2017 quando l’Amministrazione Ruta partecipò con un progetto ambizioso al cosiddetto bando Bellezz@ voluto dall’allora Governo Renzi, finalizzato alla riqualificazione dei luoghi di interesse storico o paesaggistico d’Italia, magari lungamente dimenticati. Il Comune si posizionò 195esimo, garantendosi un contributo di 777.600 euro per la realizzazione dei lavori. Da lì una serie di incontri con tecnici e progettisti per creare un parco fruibile da tutta la collettività. E grazie al progetto disegnato dall’architetto Luciana Bassan oggi possiamo finalmente parlare di un’idea di parco adatto a tutti, famiglie, bambini, giovani e anziani.

Attesa per il nulla osta del Governo

“Abbiamo inviato le carte ed il progetto tre mesi fa e stiamo attendendo il nulla osta del Governoafferma il Sindaco Giovanni Rutama siamo pronti a partire. Finalmente avremo un parco, nel centro del nostro paese, completamente fruibile da tutti. Una bella soddisfazione ed un obiettivo importante: rendere il Campo Fiera il vero centro aggregativo della nostra comunità.” Il progetto, che non andrà a toccare il viale e le panchine recentemente realizzati, prevede una serie di interventi botanici ed architettonici agli ingressi, nonché la realizzazione di strutture adatte a tutte le età: da un parco giochi per bambini, arricchito con giostre moderne e dalle linee garbate, ad un palco coperto per gli spettacoli con sala polivalente per associazioni, eventi e incontri pubblici, fino al campo bocce, ad un chiosco provvisto di servizi igienici e ad un’area espositiva per mostre itineranti. Infine è prevista un’area fitness pubblica, dedicata al benessere del corpo, sullo stile di quelle che ornano la passeggiata sul mare di Barcellona. “Un parco vivo è un parco sicuro – afferma Ruta – ed abbiamo scelto nel nostro progetto di creare un’area adatta a tutte le età. Ci immaginiamo la fruibilità della zona da parte di bimbi che giocano, mamme che li osservano dal chiosco, magari gustandosi una mostra o praticando un po’ di sport, nonni alle bocce o sulle panchine a leggere il giornale, giovani attenti agli spettacoli musicali. Un percorso di benessere adatto a tutta la famiglia e qualificante per il nostro paese. Finalmente – conclude il Sindaco – l’Antico Campo Fiera tornerà a splendere come in passato.” Il progetto è già esecutivo e verrà presentato in un’assemblea pubblica dopo l’approvazione da parte del Governo. I lavori, che verranno appaltati in seguito, avranno la durata di circa sei mesi.