Cronaca
Verona

Rinvenuta bomba della Seconda Guerra Mondiale nel cantiere della filovia

L’ordigno è stato messo in sicurezza e l'area interdetta e vigilata.

Rinvenuta bomba della Seconda Guerra Mondiale nel cantiere della filovia
Cronaca Verona Città, 03 Febbraio 2021 ore 09:16

E' iniziato il cronoprogramma che prevede che entro il 14 maggio tutti i cantieri aperti nei mesi scorsi in città per la realizzazione della filovia dovranno essere chiusi, con le strade riaperte e percorribili. Ieri pomeriggio, nel corso di questi lavori, è stata trovatana bomba risalente alla Seconda Guerra Mondiale.

Rinvenuta bomba della Seconda Guerra Mondiale

Nel corso dei lavori per la chiusura dei cantieri della filovia, è stato rinvenuto ieri pomeriggio, 2 febbraio 2021 in via Città di Nimes un ordigno bellico. La bomba, presumibilmente di circa 250 libbre, sarebbe risalente alla seconda Guerra Mondiale.

A seguito dell’intervento immediato degli artificieri della Polizia di Stato, l’ordigno è stato messo in sicurezza e l'area interdetta e vigilata. La bomba è interrata con la protezione di casseri, lo scavo è stato ricoperto e delimitato da una doppia recinzione, la prima alta un metro e la seconda di due metri. All'esterno anche i cartelli con il divieto di accesso e di pericolo.

Le verifiche

Secondo le procedure saranno gli artificieri dell’Esercito, attivati dalla Prefettura, ad effettuare tutte le verifiche per determinare lo stato di conservazione della bomba. Dopodiché si stabiliranno tempi e modalità per la rimozione e il brillamento dell’ordigno.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter