Tornare alla normalità

Riprendono i servizi della casa di riposo di Legnago e le visite dei familiari agli ospiti

Verga: "Gli ultimi mesi sono stati difficili, ma lascio questo incarico con una casa di riposo avviata in modo determinato verso la quotidianità pre-Coronavirus".

Riprendono i servizi della casa di riposo di Legnago e le visite dei familiari agli ospiti
Legnago e bassa, 12 Giugno 2020 ore 10:03

Piccoli passi verso la normalità.

Diversi servizi riattivati

Ripartono i servizi della casa di riposo di Legnago e sono pronte a riprendere da oggi, venerdì 12 giugno 2020, anche le visite dei familiari agli ospiti. Il bar e il parrucchiere hanno già accolto i primi clienti e ora è stato nuovamente attivato il servizio di assistenza religiosa, con don Renzo Piccinato che terrà le cerimonie a porte chiuse. Le messe verranno trasmesse in video sulle televisioni degli ospiti, ai quali verrà consegnata l’eucaristia dal personale volontario.

Mesi difficili

Il mandato del presidente Mario Verga è in scadenza a metà giugno, assieme al resto del Consiglio di Amministrazione e di certo non si può dire che l’ultimo periodo sia stato semplice:

Un passo dopo l’altro stiamo tornando alla normalità. Gli ultimi mesi sono stati difficili, ma lascio questo incarico con una casa di riposo avviata in modo determinato verso la quotidianità pre-coronavirus. Tutto questo è stato reso possibile grazie agli sforzi del personale della struttura, che ringrazio per il loro impegno”.

Sette gli anziani ancora positivi

Nella mattina di ieri, giovedì 11 giugno 2020 si è svolto un incontro tra l’amministrazione della casa di riposo e il comitato dei familiari, durante il quale sono state illustrate le ultime novità. Sono attualmente 7 gli anziani ancora positivi, i quali sono stati ospitati in un apposito reparto del padiglione A, con una via di accesso a parte, consentendo così di liberare ulteriori spazi.

Riprendono le visite

La casa di riposo, inoltre, si è attrezzata per consentire le visite, seguendo le linee guida della Regione Veneto. Gli incontri tra i familiari e gli ospiti avverranno nel giardino della struttura, dove è stato allestito un gazebo con degli appositi divisori in plexiglas, nel rispetto delle norme sul distanziamento sociale. I parenti concorderanno le visite con le educatrici della casa di riposo. Il presidente Verga ha spiegato:

“Essendosi verificato il contagio e avendo ancora degli ospiti positivi abbiamo dovuto usare la massima cautela, sempre con l’obiettivo di operare per il bene e la tutela della salute degli ospiti e del personale. Per garantire le visite in tutta sicurezza è stato predisposto un tavolo tecnico con l’Ulss 9 Scaligera, con cui durante l’emergenza c’è stata la massima collaborazione”.

Il ringraziamento del presidente

In attesa che vengano nominati i nuovi vertici della casa di riposo, il presidente uscente Verga sottolinea:

Voglio ringraziare tutti coloro che collaborano con la struttura: medici, infermieri, operatrici sanitarie, personale amministrativo, fino ad arrivare agli altri componenti del consiglio di amministrazione che hanno condiviso con me questa esperienza, per la disponibilità dimostrata. In questi cinque anni alla guida della casa di riposo ho incontrato molte persone, a partire dagli ospiti e dai loro familiari, che mi hanno arricchito da un punto di vista umano e professionale. Auguro buon lavoro al futuro presidente e ai componenti del nuovo CdA”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità