Ripulito completamente l’ingresso della casa di Giulietta

Dalle pareti dell’androne sono spariti i biglietti, le scritte a spray, i cerotti e le gomme da masticare, che venivano appiccicati senza ritegno non solo nei pannelli a protezione del muro, ma anche nelle parti in pietra dell’ingresso.

Ripulito completamente l’ingresso della casa di Giulietta
22 Novembre 2019 ore 19:21

Così bella, pulita e in ordine erano anni che non si vedeva. La Casa di Giulietta, con l’ingresso completamente riqualificato, è pronta ad accogliere turisti, visitatori e cittadini veronesi.

 Cancellate scritte, tolti biglietti e gomme da masticare

Dalle pareti dell’androne sono spariti i biglietti, le scritte a spray, i cerotti e le gomme da masticare, che venivano appiccicati senza ritegno non solo nei pannelli a protezione del muro, ma anche nelle parti in pietra dell’ingresso. Al loro posto, un cartello che invita al rispetto del sito, tradotto in quattro lingue e riprodotto per tutta la lunghezza di entrambe le pareti, lanciando l’hashtag #enjoyRespectVerona. Duplice infatti l’obiettivo dell’intervento di pulizia che ha interessato l’area di ingresso della Casa di Giulietta nelle scorse settimane: restituire l’androne alla sua originaria bellezza e sensibilizzare cittadini e turisti al rispetto dei luoghi d’arte come bene comune che tutti devono tutelare.

I messaggi d’amore

L’invito al rispetto è accompagnato dal divieto di qualsiasi azione non rispettosa del decoro del sito, punibile con le sanzioni previste dallo specifico Regolamento comunale. Le pareti pulite non precludono tuttavia la possibilità di lasciare un messaggio d’amore. Chi vuole ricordare il proprio passaggio sul sito del mito shakespeariano, può farlo utilizzando lo scrittoio informatico dentro al museo, mentre all’ingresso ci sono anche l’album dei visitatori e gli spazi per i messaggi cartacei. Nei prossimi giorni verrà individuato il luogo migliore dove mettere un altro registro cartaceo per le dediche.

Il cantiere

Durato circa due settimane, il cantiere non ha precluso le visite al sito turistico, che è rimasto aperto come di consueto senza alcuna variazione di orario. Ciò grazie ad un programma lavori che è stato realizzato prima su un lato dell’androne per poi passare al successivo, chiudendo il passaggio solo nell’area di cantiere. La pulizia del sito è stata realizzata dal settore Edilizia Monumentale per un costo di 10 mila euro ed ha richiesto diverse operazioni, alcune molto delicate vista la struttura e il valore storico-culturale. Le parti in pietra dell’androne e quelle in laterizio (archi e murature dove sono presenti le scritte), sono state ripulire per mezzo di spugne, spazzole di saggina e acqua nebulizzata. Per i casi più difficili è stata effettuata una rimozione meccanica a bisturi, sia sul lato via Cappello sia sul lato cortile, con successiva stesura di materiale protettivo.

L’amministrazione cittadina ha ammirato il lavoro ultimato

Tra i primi ad ammirare la nuova veste dell’arco e dell’ingresso della Casa di Giulietta, il sindaco Federico Sboarina e l’assessore all’Edilizia monumentale Luca Zanotto, che in mattina si sono recati in via Cappello. “Invito davvero tutti i veronesi a visitare la Casa di Giulietta con l’arco e l’ingresso ripuliti e riqualificati – ha detto il sindaco-  I lavori appena conclusi, sono una risposta anche alle richieste dei numerosi residenti e cittadini che amano la Casa di Giulietta e chiedono sia trattata con rispetto ed educazione. I muri si trovavano in una condizione inaccettabile, era doveroso intervenire. Chi vuole lasciare il proprio messaggio d’amore lo può fare ugualmente nei libri predisposti, senza deturpare il patrimonio di tutti”. Nello specifico dei lavori, l’assessore Zanotto. “Si è tratta di un intervento delicato in un luogo da preservare, effettuato con ogni cautela e con l’investimento di 10 mila euro. Ci siamo preoccupati anche che il cantiere permettesse lo svolgimento dei lavori senza inficiare l’attività della Casa di Giulietta e del cortile, che non sono mai stati chiusi al pubblico. L’ultima pulizia dell’androne della Casa di Giulietta risale al 2015, quando i pannelli erano stati ripuliti prima di tornare ad ospitare scritte e messaggi da parte dei visitatori

Top news
Turismo 2020
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità